Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Elenco dei migliori launcher per Android

Elenco dei migliori launcher per Android

Abbiamo elogiato più volte le numerosissime possibilità di personalizzazione messe a disposizione da Android agli utenti. Oltre alle comuni impostazioni, alle suonerie e agli sfondi, gli strumenti più potenti per rendere il nostro smartphone Android realmente a misura di persona sono senza dubbio i launcher.

Il launcher si occupa della grafica e della gestione sia delle homescreen che dell’app drawer, inoltre può integrare degli strumenti che facilitano il rapporto quotidiano col nostro smartphone; proprio per questo motivo è l’applicazione che più di tutte consente di personalizzarlo e di renderlo “diverso” dagli altri. Sul Google Play Store ce ne sono davvero tanti (alcuni gratis, altri a pagamento) perciò in questo articolo voglio proporvi un elenco di quelli che mi hanno colpito di più. I launcher sono riportati senza un ordine preciso: ognuno ha dei pregi (e dei difetti) che lo differenziano dagli altri e che pertanto lo rendono preferibile, sta a voi scegliere quello che più fa al caso vostro.

LauncherPro

LauncherPro è uno dei launcher che da più tempo popolano il Play Store. La sua fama si deve all’estrema semplicità di utilizzo e alla velocità, due qualità in cui non è secondo ad altri sulla piazza e ottenute grazie a una grafica minimale e a una buona ottimizzazione della memoria RAM. Il launcher si presenta anche particolarmente leggero (nella versione attuale pesa circa 2,1 MB), ma nonostante questo l’offerta in termini di personalizzazione è notevole: troviamo il supporto ai live wallpaper, app drawer sia in 2D che in 3D (effetto cascata) ma soltanto con scroll verticale, creazione di cartelle, homescreen da 1 a 7 schermate, dock scorrevole, supporto ai widget e molto altro ancora. Probabilmente sotto il punto di vista grafico e di effettistica c’è di meglio in giro, tuttavia se cercate un launcher adattabile, pratico, abbastanza leggero ma comunque potente, allora LauncherPro è quello che state cercando. Esso è utilizzabile su dispositivi con Android 2.0 e superiori e quindi anche su dispositivi piuttosto datati, inoltre ne è disponibile sia una versione gratuita che una a pagamento (la quale aggiunge alcuni widget proprietari a quelli di default). Nonostante l’ultimo aggiornamento risalga a qualche anno fa, rimane un’ottima scelta per qualsiasi smartphone Android.

Zeam Launcher

Forse meno noto al grande pubblico, Zeam Launcher è invece ben conosciuto tra gli androidiani più fedeli. Esteticamente e funzionalmente si presenta molto simile a LauncherPro (fatta qualche piccola eccezione), e come LauncherPro appare decisamente minimale in termini di grafica e di effetti. Due punti a suo favore sono costituiti (1) dal supporto sia allo scroll verticale che a quello orizzontale (a pagine) nell’app drawer, e (2) dalla possibilità di associare determinate azioni da eseguire a particolari gesture (swipe su, swipe giù, tasto home e doppio tap a schermo). Occorre segnalare, tuttavia, il mancato supporto alla creazione di cartelle nelle homescreen (anche qui fino a un massimo di 7), mentre tutte le altre features rimangono pressoché invariate: dock scorrevole, supporto ai widget e ai live wallpaper, scorciatoie e tutto il resto. Ad ogni modo, l’aspetto che contraddistingue questo launcher da tutti gli altri è la sua estrema leggerezza: l’applicazione pesa soltanto 388 KB nella versione attuale (3.1.10) e anche il consumo di memoria RAM è minimale, il che lo rende la scelta ideale per quei dispositivi che non possono contare su risorse hardware da top gamma. Compatibile con release Android 2.2 e successive, Zeam Launcher è disponibile gratuitamente al download e può contare su aggiornamenti abbastanza frequenti.

Regina 3D Launcher

Se amate gli effetti 3D e siete alla ricerca di un launcher completo, bello graficamente e altamente funzionale, allora Regina 3D Launcher è quello che fa per voi. Come avrete già intuito, il vero punto di forza di questo launcher risiede nei numerosi effetti 3D messi a disposizione, cosicché qualsiasi operazione può essere accompagnata da transizioni ed effetti di vostro gradimento e sempre di pregevole fattura: dall’apertura di un’applicazione al suo spostamento sulle homescreen, dallo scroll dell’app drawer alla visualizzazione del contenuto di una cartella. Ogni homescreen o “workspace” può essere personalizzata con uno sfondo diverso (caratteristica, questa, che pochi altri possono vantare), inoltre è possibile abilitare l’accesso a “workspace segreti” raggiungibili attraverso una sequenza predeterminata di tap ai 4 angoli del display. Tra le altre features degne di nota troviamo la presenza di una specie di browser 3D col quale scorrere le homescreen, la possibilità di disinstallare rapidamente un’applicazione trascinandola sull’icona apposita e infine la presenza di linee guida fantasma per allineare le varie scorciatoie a schermo. Regina 3D Launcher è disponibile per dispositivi Android 2.1 e superiori in duplice forma: la versione gratuita pone la limitazione di 5 cartelle in totale, limitazione rimossa nella versione a pagamento. L’applicazione non occupa moltissimo spazio in memoria (solo 2,6 MB) ma richiede un hardware prestante per un utilizzo fluido, senza contare che è decisamente pesante in termini di consumi RAM. Per ultimo, sul Play Store sono presenti dei widget aggiuntivi da applicare al launcher.

Launcher 7

Launcher 7 ha il merito di portare sui nostri beneamati Android l’interfaccia Metro UI, adottata dai recenti sistemi operativi Windows 8 e Windows Phone 7, e lo fa con una cura per i dettagli davvero notevole. Le classiche homescreen vengono sostituite dalle “tiles” o piastrelle tipiche degli ultimi dispositivi mobili Windows, le quali risultano personalizzabili per colore, nome, disposizione, dimensione, sfondo (un’icona o un’immagine) e applicazioni ad esse associate. Sia la barra delle notifiche che l’app drawer possono essere sostituiti con la controparte presente in Windows Phone 7, e in più possiamo racchiudere in un tile apposito persino i widget. Launcher 7 è disponibile per Android 2.1 e release successive in una versione “freemium” (gratuita ma con avvisi pubblicitari) oppure “premium” (senza pubblicità e con gli ultimi aggiornamenti implementati), per ulteriori informazioni vi rimando al nostro articolo.

Espier Launcher

Poteva mancare un launcher che riproponesse sui nostri dispositivi Android la grafica di iOS? Certamente no, ci pensa proprio Espier Launcher a svolgere tale compito. L’app drawer e le homescreen vengono sacrificati per far posto ad un elenco completo di tutte le app, organizzato a griglia e suddiviso in pagine proprio come accade su iPhone e iPad. Di iOS ritroviamo anche la disinstallazione rapida delle applicazioni, la possibilità di raggrupparle in cartelle semplicemente sovrapponendo le une alle altre, la pagina dedicata alla ricerca di contenuti e persino il task manager raggiungibile con uno swipe (trascinamento del dito su schermo) verso l’alto. La possibilità di limitare l’accesso alle applicazioni desiderate (attraverso una sequenza da riprodurre a schermo oppure nascondendole in un menù apposito) costituisce un ulteriore pregio per questo launcher, che farà felice chiunque preferisca l’immediatezza di iOS o sia semplicemente curioso di vedere cosa si prova a stare dall’altra parte della barricata. Espier Launcher è presente sia per release Android 2.1 (in una versione apposita) che per release successive, nel nostro articolo ad esso dedicato potrete osservarlo più nel dettaglio.

MXHome Launcher

MXHome Launcher è uno dei launcher più innovativi in cui possiamo imbatterci tra quelli sul Play Store. Sotto il profilo delle funzionalità risulta estremamente completo: creazione di cartelle, homescreen intercambiabili (e fino a un numero di 9), supporto ai widget, dock scorrevole e chi più ne ha più ne metta. Possiede grafica ed effetti 3D davvero molto curati, inoltre è personalizzabile sia nei temi (scaricabili direttamente online) che nelle icone di sistema (con 2 icon pack preinstallati). L’app drawer è il posto in cui MXHome dimostra la sua marcia in più: le applicazioni possono essere organizzate in categorie (ne sono presenti 10 predefinite), in ordine alfabetico o in ordine cronologico e ciò permette di averle sempre ben ordinate; potrete persino scegliere tra una visualizzazione a griglia oppure ad elenco. Altro segno distintivo di MXHome è poi rappresentato dallo “smart clock”, un orologio a tutto schermo con 4 scorciatoie personalizzabili e con tasti rapidi per controllare batteria, Wi-Fi, Bluetooth e avvisi sonori. Il launcher è scaricabile gratuitamente per release dalla 2.1 alla 3.2 e richiede una risoluzione dello schermo almeno HVGA (480×320).

ADWLauncher EX / ADW.Launcher

ADWLauncher EX fa parte dei grandi nomi della categoria e costituisce il miglior compromesso tra funzionalità, consumi e personalizzazione. Questo launcher mantiene un approccio e una interfaccia grafica molto vicini a quelli classici di Android, ma non per questo si perde nella ordinarietà: vi troverete di fronte un numero assai folto di menù e sottomenù nei quali ridefinire fin nel minimo dettaglio ogni aspetto grafico e funzionale del vostro dispositivo. Temi, icone, gesture, animazioni, dock, drawer, cartelle, sfondi, non c’è proprio nulla che non possa essere modificato secondo i vostri gusti e sotto questo punto di vista pochi altri possono tenergli testa. Nonostante un’offerta così ampia il peso dell’app rimane relativamente basso (intorno ai 2 MB), la fluidità è ai massimi livelli e la compatibilità è la più alta auspicabile poiché parte addirittura dalla versione 1.6 (praticamente è installabile ovunque). ADWLauncher EX richiede un esborso economico sensibile per poter essere scaricato, ma se deciderete di acquistarlo difficilmente ve ne pentirete. ADW.Launcher rappresenta la sua controparte gratuita e rispetto alla versione EX pecca sia in quanto a funzionalità che in quanto ad aggiornamenti (l’ultimo risale a oltre un anno fa), ma non per questo non merita attenzioni; la compatibilità va dalla release 2.0 a quelle successive.

GO Launcher EX

GO Launcher EX occupa le posizioni più alte (se non la più alta) in questa ideale classifica dei migliori launcher per Android. Innanzitutto il repertorio delle funzionalità auspicabili è presente al completo: supporto alle cartelle, dock scorrevole, scorciatoie, widget ridimensionabili, supporto fino a 30 homescreen, live wallpaper, icone, etichette, buoni effetti grafici, la lista è tra le più ricche disponibili sulla piazza ma le prestazioni ne escono del tutto illese. L’app drawer è in grado di mostrare le applicazioni utilizzate più di recente e integra al suo interno un task manager (essenziale quanto funzionale) grazie al quale terminare i processi indesiderati e liberare RAM in maniera immediata. Ciò che rende questo launcher unico nel suo genere è tuttavia il GO Store, una sorta di market proprietario con temi, widget e plugin dedicati a GO Launcher EX (sia gratuiti che a pagamento) i quali permettono di potenziarlo secondo le nostre necessità; precisiamo che i contenuti sono in realtà ospitati dal Play Store, ma attraverso questo canale la loro ricerca e gestione risulta fortemente semplificata. Ultimo dettaglio (non da poco) è che il launcher è totalmente gratuito nella sua versione base e viene costantemente aggiornato; per utilizzarlo, dovrete avere un dispositivo con versione Android 2.0 o superiore.

SPB Shell 3D

SPB Shell 3D è in assoluto il launcher 3D più spettacolare da installare sul proprio smartphone: praticamente vedrete qualsiasi elemento balzare fuori dal vostro schermo, con animazioni ed effetti impressionanti sia per numero che per risultato visivo. Le homescreen sono organizzate in una sorta di carosello virtuale rigorosamente in 3D, richiamabile con un apposito tasto, e i widget proprietari (anch’essi tridimensionali) sono sia funzionali che belli da vedere; tra l’altro, abilitando l’opzione “Magic Animations” sarà possibile vederli in attività persino nelle corrispettive anteprime del carosello. Le “cartelle intelligenti” sono in grado di mostrare e permettere l’avvio rapido di alcune applicazioni tra quelle in esse contenute e, alla stregua dei widget, risultano attive con le “Magic Animations” abilitate; il supporto ai live wallpaper, la visualizzazione in landscape (orizzontale) e una modalità di visualizzazione in 3D stereoscopico (ancora sperimentale) completano il quadro delle caratteristiche di rilievo. Ad ogni modo, in questo caso vale il motto “la qualità costa”: il launcher è uno dei più costosi sul Play Store (intorno ai 10€) e l’ottima fluidità generale si paga in termini di RAM utilizzata (al di sopra della media). La compatibilità parte dalla release Android 2.1 a seguire.

FTL Launcher

Applicazione relativamente giovane, FTL Launcher sta guadagnando sempre più estimatori tra gli androidiani. Piccolo, leggero e configurabile sono le parole scelte dagli sviluppatori per quello che definiscono come “il launcher più veloce della luce”, slogan che riassume in breve il suo obiettivo ultimo: diventare il launcher più veloce disponibile. Guardandolo più da vicino e facendo qualche prova, direi che nel complesso l’applicazione è fedele a tali dichiarazioni: ogni operazione, infatti, è rapida ed esente da impuntamenti e l’elenco delle app viene caricato quasi immediatamente; d’altro canto, le funzionalità messe a disposizione sono quelle base e le possibilità di personalizzazione sono inferiori alla concorrenza; infine, il contributo in termini di memoria occupata è minimo. Il launcher soffre di alcuni difetti di gioventù (ad esempio la visualizzazione è ottimizzata soltanto per schermi WVGA), tuttavia il team di sviluppo sta continuando a migliorarlo e a rilasciare aggiornamenti, senza contare che già adesso è molto performante. FTL Launcher è disponibile a pagamento nella sua versione completa oppure gratuitamente nella sua versione “Lite” (castrata in termini di funzionalità e opzioni configurabili) mentre le release compatibili vanno dalla 2.2 alla 3.0.

Quelli che vi ho proposto rappresentano soltanto una piccola parte in quell’enorme calderone di applicazioni che è il Play Store, senza contare che ogni giorno nuovi candidati prendono parte alla competizione per spodestare la “vecchia guardia”. Tenete poi presente che tutti loro (o quasi) sono sottoposti a periodici aggiornamenti, pertanto sia la compatibilità che le caratteristiche potrebbero cambiare col tempo. Spero che questo articolo possa esservi stato utile, nel caso abbiate delle considerazioni, dei suggerimenti, delle proposte o magari delle critiche da fare relativamente all’argomento, allora non mancate di condividerli con noi attraverso i commenti.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.