Un servizio di Musica in Streaming di Google contro Spotify

google-play-music-streaming

google play music streaming

Arrivano già le prime novità importanti dall’evento Google I/O: tra le più interessanti vi parliamo dello sviluppo del nuovo servizio di musica in streaming del gigante di Mountain View. Google ha infatti deciso di lanciare un servizio di musica in streaming, dove sarà possibile ascoltare milioni e milioni di canzoni in base ai propri gusti musicali.

Il servizio sarà a pagamento e per il momento l’offerta non è molto diversa da Spotify (9,99 dollari al mese), tranne per uno sconto disponibile agli utenti USA che si iscriveranno al servizio prima del 30 Giugno (questi utenti riceveranno uno sconto di 2 dollari al mese).

Chris Yerga, il membro del team Google che ha presentato questa novità, ha illustrato il nuovo servizio ed ha dichiarato che si chiamerà “Google Play Music All Access“, “una sorta di radio multifunzione”.

Non resta quindi che aspettare il prodotto in versione beta, anche se in Italia e in tutta Europa ci vorrà sicuramente tempo prima di poterlo utilizzare.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero Interessarti
Leggi

FarmVille: arriva il sito ufficiale

FarmVille è il nome di una celebre applicazione sviluppata da Zynga che ha visto ottenere un grande successo su Facebook. Il gioco ha come scopo la gestione di una fattoria con la presenza di campi da arare, animali da gestire e piante varie.La società che si interessa dello sviluppo del gioco ha deciso di trasferire l'applicazione su un sito proprio, visto la popolarità raggiunta.
Leggi

Nuovo MacBook Pro con processore Intel Core i5

Arrivano notizie importanti da Intel. Un annuncio pubblicitario riservato ai membri Inglesi, Americani e Spagnoli, parla di un nuovo MacBook Pro che monterà il potentissimo processore della serie Intel Core i5.La pubblicità, che permette di vincere due MacBook Pro equipaggiati con il processore Intel Core i5, apre le porte ad una nuova serie di portatili sviluppati da Apple.
Leggi

Probabile chiusura per Second Life in Italia

Secondo voci attendibili il gioco virtuale Second Life potrebbe chiudere a breve in Italia a causa della crisi. Una notizia shock , ma se si pensa all'andamento che ha avuto Second Life negli ultimi tempi è più che comprensibile.Infatti in Italia soprattutto, ma anche nel resto del Mondo, il numero degli iscritti a Second Life è diminuito in maniera evidente e i costi dei server sono diventati eccessivi a causa delle poche entrate...