Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Toshiba Qosmio: il notebook 3D senza occhiali [CES 2011]

Toshiba Qosmio: il notebook 3D senza occhiali [CES 2011]

Toshiba Qosmio

La visione del 3D senza l’uso dei fastidiosi e spesso costosi occhialini è diventata ormai un obiettivo comune a tutti gli sviluppatori di nuove tecnologie e quindi non poteva mancare la presentazione di un tale dispositivo al CES di quest’anno. È, ancora una volta, Toshiba a presentarlo, sfruttando la scia dell’ormai ben noto 3DS dell’azienda giapponese Nintendo; dopo aver sviluppato i primi televisori 3D cosiddetti “glasses-free”, ora la società multinazionale giapponese presenta il notebook Qosmio.

Questo portatile monta un display da 120 MHz con il dispositivo della barriera di parallasse che permette, appunto, di visualizzare immagini in tre dimensioni senza l’ausilio degli occhiali stereoscopici; presenta, inoltre, una telecamera in grado di rilevare i movimenti della nostra testa e, in particolare, degli occhi, in modo da reindirizzare l’immagine lungo l’asse della nostra vista.

Il suo funzionamento, quindi, si distingue rispetto a quello dei tv 3D glasses-free, per i quali, ricordiamo, gli occhi dello spettatore devono essere sempre allineati rispetto alla telecamera per poter vedere l’effetto tridimensionale. Un buon passo in avanti, che fa ben sperare nel poter godere sia di un film, quanto di un gioco in tre dimensioni, in compagnia e, soprattutto, senza occhialini.

Il notebook è al momento solo un prototipo e tutti coloro che lo hanno provato hanno evidenziato diversi malfunzionamenti, in particolare: le immagini sembrano essere poco nitide, particolarmente se ci si posiziona ai margini dello schermo, i colori poco profondi e in generale il processo di reindirizzazione poco fluida.

Toshiba, comunque, è molto fiduciosa e sicura del progetto, e spera di mettere sul mercato questo gioiellino dell’ hi-tech per la fine del 2011.

Autore

Kamil Molendys è il fondatore de Il sito blu. È uno studente di Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Salerno.