Sony sotto attacco: gli hacker di Lulz Security violano SonyPictures

sonypictures attacco hacker

sonypictures attacco hacker

Non c’è proprio pace per Sony che, proprio in queste ore, torna ad essere nuovamente vittima di un attacco hacker. Questa volta, i pirati informatici hanno preso di mira i server di SonyPictures, riuscendo a rubare 1 milione di password, email e altri tipi di dati personali.

Il gruppo che ha messo in ginocchio i sistemi di sicurezza Sony si fa chiamare Lulz Security e, tramite un aggiornamento di stato su Twitter, afferma di aver violato i server con attacchi elementari, riuscendo a rubare informazioni sensibili degli utenti e modificando i dati di accesso degli amministratori.

Lo stesso gruppo, poi, lancia un grave campanello di allarme. A quanto pare, gli hacker hanno messo in ginocchio un servizio di fama mondiale con un semplice attacco; trovando un sistema di sicurezza definito “a dir poco primitivo“, i componenti di Lulz Security hanno scavalcato senza problemi le protezioni (se così possono essere definite), accedendo alle password degli utenti che, sempre secondo quanto riferito, non erano nemmeno criptate.

Sony ora si trova a fronteggiare una situazione molto complessa e dovrà correre ai ripari al più presto per non rimanere devastata dagli attacchi informatici che hanno dimostrato, ancora una volta, quanto sia importante la sicurezza in rete, soprattutto quando si ha il compito di salvaguardare i dati personali di milioni di utenti.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero Interessarti
Leggi

Il Googlefonino: Nexus One pregi e difetti del nuovo rivale dell’iPhone

Il 5 gennaio è stato presentato Nexus One, il primo smartphone distribuito da Google. Costruito da HTC con sistema operativo Android, esso presenta caratteristiche tecniche di alto livello e nasce come rivale indiscusso dell’iPhone di Apple.Presente già sul mercato di Usa, Gran Bretagna, Singapore e Hong Kong è possibile acquistarlo in rete con prezzi che vanno da 529 dollari senza alcun contratto con nessun operatore o con contratto T-Mobile a 179 dollari.