Skyfire: il ritorno di flash su iPhone

skyfire

skyfire

Skyfire è nuovamente pronto a rivoluzionare il concetto di navigazione online su iPhone. Dopo esser stato rimosso dall’App Store dagli stessi sviluppatori per dei problemi con i server, il browser fa ritorno tra le applicazioni.

Skyfire ha riscosso grandissimo successo, provocando il collasso dei server, perchè grazie ad un particolare stratagemma consente di visualizzare i contenuti in flash su iPhone. Ciò ha spinto in molti a scaricare e utilizzare l’applicazione, provocando grandi rallentamenti ai sever predisposti dagli sviluppatori, che non si aspettavano tutto questo successo.

Il team si è dato da fare e, in poco tempo, sembra aver decisivamente ampliato le risorse dell’applicazione che sta ritornando su App Store. Tuttavia il rilascio è graduale, pertanto alcuni potrebbero non veder ancora SkyFire nella lista delle applicazioni da scaricare. Per questa fetta di utenti basterà attendere qualche altro giorno.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero Interessarti
Leggi

Apple Magic Mouse: il primo mouse multitouch

Apple ha presentato proprio ieri il primo mouse che utilizza la tecnologia multitouch.Magic Mouse, questo è il suo nome, segna una nuova era per la tecnologia dei mouse essendo il primo a fare uso del multitouch.Niente più tasti quindi, niente più rotelline per scrollare le pagine...
Leggi

Accordo di sicurezza tra Facebook e McAfee

Facebook, avendo raggiunto e superato la quota di 350 milioni di utenti, inizia a dare sempre maggiore importanza alla sicurezza. Questo perchè, più volte, il social network è stato accusato di diffondere codici malevoli attraverso le pubblicità o gruppi vari.E' questo il motivo per cui la società fondata da Mark Zuckerberg ha streatto un accordo con McAfee, uno delle migliori società conosciute per i software di sicurezza
Leggi

Google si schiera contro il governo cinese dopo l’attacco a Gmail

Non si era mai vista una cosa del genere. Google, dopo aver visto attaccato il proprio servizio di posta elettronica, si schiera senza mezzi termini contro la potentissima Cina. A quanto pare il colosso di Mountain View non teme nessuno, nemmeno lo stato più grande del mondo.In una dichiarazione ufficiale, Google, senza peli sulla lingua, accusa il governo cinese di aver violato le infrastrutture e la proprietà intellettuale dell'azienda, con attacchi diretti a degli account Gmail.