Nuovo capitolo della storia Facebook-privacy

Facebook privacy

Facebook privacy

Il connubio Facebook Privacy è sempre causa di discussione e polemiche; fa un po’ sorridere chi combatte battaglie in nome della privacy sui social network che si basano proprio sulla condivisione dei propri pensieri, di quello che si fa il giorno, si pubblicano link di siti che piacciono e si visitano dando non poche notizie a chi è interessato a questo tipo di informazioni.

Dopo l’ultimo periodo caratterizzato da nuove accuse ecco Zuckerberg annunciare nuove impostazioni semplificate per la gestione della privacy sul social network. Rivolgendosi ai gionalisti che tanto lo hanno criticato Zuckerberg ha spiegato che il loro obiettivo è garantire agli utenti, che arrivano a circa 500 milioni ormai, un controllo più limpido delle informazioni che si condividono.

Sarà possibile, anche in lingua italiana, leggere spiegazioni semplificate su come tutelare i propri dati, in più andando sulle impostazioni e cliccando su “Condivisione su Facebook” spuntando l’opzione Consigliata vengono ulteriormente filtrate le informazioni.

È sicuramente un ulteriore punto a favore per la privacy anche se l’accanimento contro Facebook da parte della stampa è eccessivo, chi si iscrive ad un social network deve mettere in conto che le sue informazioni sono rese pubbliche. L’importante è che gli utenti siano informatici di questo.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero Interessarti
Leggi

Primesense e la TV del futuro

Chi dice che stare davanti alla TV è da pigri ben presto dovrà cambiare idea! Con le nuove tecnologie sarà infatti possibile comandare la TV direttamente con i movimenti del proprio corpo mandando definitivamente in pensione il telecomando.La nuova tecnologia non si discosta molto da quella che utilizzava la console motion-sensing del film Minority Report. Nel fim, uscito nel 2002, Tom Cruise comandava il PC attraverso il semplice movimento delle mani.