Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Microsoft Touch Mouse: superficie multitouch con riconoscimento di gesti fino a tre dita [CES 2011]

Microsoft Touch Mouse: superficie multitouch con riconoscimento di gesti fino a tre dita [CES 2011]

Microsoft Touch Mouse

Anche se i cellulari e i tablet (specie questi ultimi) hanno monopolizzato l’attenzione del pubblico di quest’anno, il CES ha visto molti altri prodotti interessanti in vetrina. Tra questi, uno di quelli che ha destato maggiormente l’attenzione è stato il Microsoft Touch Mouse, un mouse con superficie multitouch pensato per rendere l’utilizzo del sistema operativo Windows 7 più facile, veloce e intuitivo.

La periferica si collega al computer attraverso un piccolo ricevitore USB e si presenta del tutto simile ad un normale mouse, con tutte le funzionalità canoniche. Oltre a queste, grazie alla superficie multitouch potremo sfruttare un sistema di riconoscimento dei gesti che utilizza il tocco di uno, due o tre dita per eseguire un certo numero di operazioni: dallo scorrimento delle pagine alla gestione delle finestre, fino alla possibilità di cambiare attività o mostrare il desktop. In aggiunta, il mouse utilizza la tecnologia BlueTrack che ne permette l’utilizzo anche sulle “superfici da evitare” per eccellenza (quali marmo, tappeti o superfici riflettenti).

Forse buona parte di voi sta pensando che si tratti di una copia del Magic Mouse di Apple: è la stessa Microsoft a smentirlo, affermando che il suo “topolino” ha dalla sua parte una migliore ergonomia e facilità d’uso. In effetti, la nuova periferica di Redmond è il frutto di un lungo lavoro di studio nei laboratori dell’azienda: lo scopo era quello di creare un mouse che abbinasse alla versatilità e all’usabilità dei mouse attuali la tecnologia multitouch, senza stravolgere tuttavia le abitudini degli utenti. Quello che vediamo è il risultato dello sviluppo di uno dei 5 prototipi messi a punto nei laboratori Microsoft (nello specifico quello denominato “Cap Mouse”) la cui scelta è stata motivata da Hrvoje Benko, uno dei creatori della periferica: alla fine, la forma e la tecnologia di tale prototipo sono state ritenute le migliori in quanto “permettono di impugnare il mouse, puntare e fare clic e allo stesso tempo consentono gesti più ampi“.

Questo speciale mouse potrà essere vostro a partire da Giugno 2011, vi occorreranno 69,90€ per portarlo a casa. Ricordiamo (ancora una volta) che la periferica è stata creata per essere utilizzata con sistemi Windows 7. È un prodotto davvero notevole e dalla indubbia utilità, non può mancare sulla scrivania di ogni buon “7 User” che si rispetti.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.