Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Macbook Pro 15″ a primo impatto: tanta potenza e design elegantissimo unico nel suo genere

Macbook Pro 15″ a primo impatto: tanta potenza e design elegantissimo unico nel suo genere

macbook pro 15 pollici

Proprio ieri, per la prima volta, ho acquistato un PC prodotto da Apple, il tanto elogiato Macbook Pro con schermo da 15 pollici. Nonostante il prezzo non sia dei più accessibili per uno studente, a mio avviso, è comunque giustificato per il prodotto offerto. Fortunatamente ho potuto usufruire dello sconto studente valido fino al 7 Settembre. In pratica, acquistando un PC presso l’Apple Store è possibile ricevere uno sconto a patto di essere uno studente o lavorare nel settore.

Questo articolo, più che essere una recensione del Macbook Pro da 15″, è un’impressione personale su questo gioiello di tecnologia.

Non potete nemmeno immaginare la mia faccia quando ho ricevuto la chiamata del corriere che mi avvisava del suo arrivo a breve. Ho messo la prima maglietta che ho trovato in giro e mi sono precipitato giù per firmare il documento e ritirare il prodotto (nella fretta ho dimenticato i documenti e ho dovuto fare due volte la stessa strada).

Appena ritirato il pacco la mia espressione diceva tutto… sprizzavo gioia da tutti i poli e ancora dovevo aprire la confezione.

Procedo dunque con il rito di apertura e sono sorpreso dall’eleganza della confezione Apple per i Macbook Pro; una valigetta tutta bianca con disegnato un bel Macbook Pro su entrambi i lati. Dopo 5 minuti di ammirazione decido che è il momento di aprire la confezione e vedere ciò che realmente mi interessa, il mio primo Macbook Pro!

macbook pro 15 confezione

macbook pro 15 confezione 2

macbook pro 15 interno confezione

Tra stupore e gioia estraggo il PC e lo colloco sulla scrivania. Dopo averlo ammirato per non so quanto tempo decido che è il momento di vedere cosa è in grado di fare la macchina marchiata Apple.

Beh, inutile dirlo. Con un processore Intel Core i5 da 2,4 Ghz, 4 GB di RAM DDR3 a 1067 MHz, HD da 320 GB e scheda video NVIDIA GeForce GT 330M con 256 MB il mio Macintosh schizza a tutta velocità (e pensare che non è nemmeno il Top gamma), si avvia in men che non si dica e si spegne in un istante.

Il design poi è unico nel suo genere. Praticamente il Macbook Pro è bello perchè si presenta molto semplice, anche se poi così semplice non lo è, considerando il tempo che ci è voluto ai migliori ingegneri di Apple per sviluppare un prodotto del genere.

Ciò che colpisce immediatamente è la tastiera illuminata. Scrivere di sera è veramente un piacere; ogni carattere appare ben illuminato per un eleganza unica. Sono presenti diversi tasti da utilizzare come funzioni rapide per visualizzare le finestre aperte, controllare il volume, la riproduzione dei contenuti multimediali, il contrasto e la luminosità dello schermo. Parlando di illuminazione tendo a sottolineare che perfino il logo sul retro si illumina!

macbook pro 15 acceso con tastiera illuminata

Il display, poi, regola l’illuminazione in base alle condizioni di luce. Se ci troviamo di mattina lo schermo viene illuminato con maggiore intensità, minore nel pomeriggio e con intensità prossima al minimo di sera.

Una grande comodità è il campo magnetico, meglio conosciuto con il nome di trackpad. A differenza di altri PC non subisce surriscaldamenti, non presenta tasti esterni e si utilizza con 1, 2, 3  o anche 4 dita. L’ho travato davvero ben organizzato in quanto consente di effettuare le azioni principali con molta semplicità e naturalezza.

Tutto il Macbook Pro è realizzato in alluminio con un design bellissimo, almeno a mio personale avviso. Per l’apertura/chiusura dello schermo non esistono bottoni ma è presente un sistema magnetico, provare per credere. Sul lato sinistro sono presenti le porte USB e i vari collegamenti.

Sempre sul lato sinistro è molto interessante il bottoncino per controllare lo stato della batteria. Basta premerlo per vedere accedersi diversi led (in totale sono 8 ) che rappresentano la percentuale di carica del PC. A proposito di carica quasi dimenticavo… il jack del caricabatterie si connette al PC come se fosse una calamita e presenta una luce che assume due stati (in carica e non) rappresentati rispettivamente dai colori arancione e verde.

Sul lato destro è invece presente il lettore ottico. A differenza dei comuni PC non è un supporto estraibile; si tratta di un’apertura dove inserire il CD/DVD (praticamente è come se venisse mangiato). Per estrarlo basta invece utilizzare la funzione espelli che provvede automaticamente alla rimozione.

In conclusione sono molto soddisfatto dell’acquisto. Poi utilizzare un sistema operativo diverso da Windows e per lo più sviluppato da Apple (Mac OS X) è una sensazione unica. Tuttavia questa è una storia a parte che richiederebbe molto più di qualche riga per essere raccontata.

Autore

Kamil Molendys è il fondatore de Il sito blu. È uno studente di Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Salerno.
  • macuser01

    e' un peccato che non ci sia l'entrata usb sul lato destro……….. 🙁