Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Il WWF lancia il nuovo formato file verde “.wwf”: è come un PDF, ma non si può stampare

Il WWF lancia il nuovo formato file verde “.wwf”: è come un PDF, ma non si può stampare

Nuovo formato WWF

È sempre interessante per me parlare di tecnologia e novità relative al mondo dei computer; quando poi la tecnologia va a braccetto con l’ambiente, allora è ancora meglio. Forse vi sarà capitato, negli ultimi tempi, di vedere in fondo alle vostre email ricevute l’immagine di un alberello verde, corredata da un messaggio che invita a non stampare il documento se non strettamente necessario: un messaggio di sensibilizzazione, insomma, che può davvero evitare inutili sprechi di carta. Per il WWF, tuttavia, questo non è abbastanza e così la nota associazione in favore dell’ambiente ha da poco lanciato un nuovo formato file con estensione “.wwf”, la cui particolarità consiste nell’impossibilità di essere stampato.

I nuovi file “wwf” sono del tutto simili a dei normalissimi file PDF e ne conservano layout e caratteristiche tecniche, fatta eccezione per una di esse: quando aprirete il file, l’opzione di stampa non sarà selezionabile e non potrete quindi procedere alla stampa. Vi riporto la traduzione di quanto recitato sul sito dedicato alla nuova estensione file (il messaggio è molto chiaro ed esplicativo):

“The WWF format is a PDF that cannot be printed out. It’s a simple way to avoid unnecessary printing. So here’s your chance to save trees and help the environment. Decide for yourself which documents don’t need printing out – then simply save them as WWF.”

“Il formato WWF è un PDF che non può essere stampato. È un modo semplice per evitare stampe non necessarie. Avete così la possibilità di salvare alberi e aiutare l’ambiente. Decidete voi stessi quali documenti non necessitano di stampa – poi salvateli semplicemente come WWF.”

Sul sito potete anche trovare un software gratuito per creare questo tipo di file; al momento il programma è compatibile solo con Mac, ma a breve arriverà la versione per sistemi Windows. Probabilmente non basterà questa nuova estensione file per impedire ai più di stampare le informazioni contenute in tali file, però ci tenevo a sottolineare che l’iniziativa ha comunque la sua utilità: si tratta pur sempre di un modo per dissuadere dalla stampa, e sicuramente ha la sua efficacia (specie sugli utenti più “pigri”); inoltre, è un modo per sensibilizzare anche l’utenza telematica riguardo i problemi ambientali del pianeta, spesso fin troppo trascurati. Potreste utilizzare questo formato file per le email che ogni giorno inviate ai vostri amici solo per divertimento: contemporaneamente, avrete dato anche voi un piccolo contributo alla salvaguardia del nostro pianeta.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.