Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Il PlayStation Phone esiste: Engadget ne mostra il prototipo

Il PlayStation Phone esiste: Engadget ne mostra il prototipo

PlayStation Phone

Sono ormai anni che il web è “infestato” da rumor riguardo una possibile PSP che sia in grado di telefonare (quello che a più riprese è stato indicato come PlayStation Phone); fino ad oggi tutti questi rumor sono rimasti tali, ma sembra che le cose siano cambiate. In questi giorni, infatti, il noto sito inglese Engadget.com ha mostrato le prime immagini di quello che sembra essere un prototipo in fase avanzata del tanto famigerato PlayStation Phone. Cerchiamo di riassumere tutte le notizie circolate ultimamente in rete.

Il device mostrato nelle foto (nome in codice “Zeus”) ha un form factor molto simile a quello della console PSP Go, con dei richiami alle linee eleganti della serie Xperia: si tratta di uno smartphone con slide, dove al posto della canonica tastiera QWERTY alloggiano i classici comandi di un pad (croce direzionale, 4 tasti azione, tasti Select e Start, e altri tasti di input); sorprende, poi, la presenza di un trackpad centrale. Sul dorso si trovano i tasti L ed R, mentre il jack audio standard da 3,5 mm è collocato sul lato opposto, in una posizione che non dovrebbe infastidire l’uso in-game dello smartphone. Lo spessore non è certo il punto forte del terminale (circa 17 mm), tuttavia con lo slide aperto esso assume le fattezze di una vera e propria console portatile, e i comandi fisici presenti sul vano slide sono più adatti ad un uso da hardcore gamer rispetto ai controlli touch già visti su altri terminali di ultima generazione.

Dopo averne saggiato l’estetica, analizziamo invece le caratteristiche puramente hardware. Le specifiche attuali parlano di un processore Qualcomm MSM8655 da 1 Ghz, con 512 MB di RAM e 1 GB di ROM. Il display dovrebbe essere un touchscreen capacitivo, le cui dimensioni non sono ancora note; in base alle foto mostrate, la diagonale dovrebbe comunque essere compresa tra i 3,7” e i 4,1”. La memoria interna dovrebbe essere pari a 512 MB, i quali saranno comunque espandibili: al riguardo, sembra certo l’abbandono del supporto alle schede Memory Stick, il cui posto verrà preso dalle schede Micro SD. Altre indiscrezioni parlano della presenza del Wi-Fi, del Bluetooth, di un modulo GPS e di una fotocamera integrata; le foto pubblicate mostrano, inoltre, la presenza di una fotocamera frontale. Il sistema operativo sarà quasi sicuramente Android di Google,  tuttavia non sappiamo ancora quale release verrà montata sul terminale: il prototipo in foto monta la release 2.2 del sistema operativo, ma sembra più plausibile che il prodotto finale monti una versione successiva (la 2.3, o magari la 3.0). Infine, non è previsto alcun supporto fisico per i giochi, che saranno acquistabili direttamente online tramite un market dedicato che Sony proporrà per la nuova piattaforma.

Sony ha naturalmente smentito qualsiasi rumor o speculazione sul PlayStation Phone circolato sul web in questi giorni, e ha preferito non rispondere ad alcuno di essi. Ad ogni modo, lo stesso Peter Dille (vice presidente del settore marketing di Sony) ha ammesso in una recente intervista alla CNN la necessità per la sua azienda di avere un dispositivo che sia in grado di essere sempre connesso al PlayStation Network. Nella stessa intervista, a quanto pare un esponente del colosso giappponese ha ammesso che ci sono stati contatti tra Sony e Google. Interessante il fatto che, interrogato sul ruolo da partner o competitor che il Marketplace di Android potrebbe avere, Peter Dille abbia preferito non commentare.

La data di presentazione di questo PlayStation Phone potrebbe essere molto vicina: per alcuni verrà annunciato già prima della fine dell’anno corrente, con un rilascio sul mercato entro questo Natale; l’ipotesi più plausibile, tuttavia, è che il terminale arrivi sul mercato entro la prossima Primavera. Personalmente sono piuttosto incuriosito dalla nuova creatura di Sony, sia per quanto riguarda i giochi che verranno proposti sulla nuova piattaforma e sia per il posto che avrà sul mercato (dato che si troverà a fronteggiare la concorrenza di iPhone e delle portatili Nintendo). Inoltre, tale smartphone prenderà effettivamente  il posto di una fantomatica PSP2? Non ci resta che attendere nuove info al riguardo.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.