Hololens è il motivo dell’acquisizione di Minecraft da parte di Microsoft


Lo scorso settembre venne diffusa una notizia piuttosto inaspettata che lasciò tutti senza parole: Microsoft aveva speso 2,5 miliardi di dollari per acquistare Mojang, la casa produttrice di videogiochi fondata nel 2009 da Markus “Notch” Persson e creatrice di Minecraft.

Nessuno riusciva a capire il perché di questa decisione, la quale fu anche molto criticata poiché si credeva fosse inutile acquisire un gioco ormai già totalmente avviato e famoso ovunque. Ma finalmente, dopo circa sette mesi da quell’annuncio, possiamo fare un po’ di chiarezza sui motivi che hanno spinto Microsoft a compiere questo passo.

In un’intervista fatta con il New York Times, il Ceo di Microsoft Satya Nadella ha dichiarato che Hololens ha influito molto nella decisione circa l’acquisto di Minecraft. Il gioco in questione, infatti, possiede molte caratteristiche che saranno utili per lo sviluppo di questa nuova tecnologia e quando l’acquisizione venne effettuata, Hololens era già a buon punto nella lavorazione per poterne testare delle funzionalità.

Più che su ologrammi e realtà aumentata, Microsoft vuole sfruttare il mondo reale come base alla quale sovrapporre un altro mondo fatto di oggetti digitali e di cui gli utenti saranno i creatori. Non dimentichiamo, inoltre, gli accordi che sono stati raggiunti con la piattaforma Unity, il potente motore grafico per esperienze in 2D e 3D che consentirà di sfruttare al massimo le funzionalità di Hololens.

Nonostante per ora non si sappia nè quando arriverà nè quanto costerà questa nuova tecnologia targata Microsoft, il progetto sembra stia avanzando sui binari giusti. Vi terremo informati non appena verranno rilasciati nuovi dettagli a riguardo.

0 Shares:
Potrebbero Interessarti
Leggi

Il Googlefonino: Nexus One pregi e difetti del nuovo rivale dell’iPhone

Il 5 gennaio è stato presentato Nexus One, il primo smartphone distribuito da Google. Costruito da HTC con sistema operativo Android, esso presenta caratteristiche tecniche di alto livello e nasce come rivale indiscusso dell’iPhone di Apple.Presente già sul mercato di Usa, Gran Bretagna, Singapore e Hong Kong è possibile acquistarlo in rete con prezzi che vanno da 529 dollari senza alcun contratto con nessun operatore o con contratto T-Mobile a 179 dollari.
Dante's Inferno
Leggi

Dante’s Inferno disponibile anche in Italia per Xbox 360 e PS3

A ben 700 anni dalla sua creazione arriva il videogioco Dante's Inferno in cui il sommo poeta invece di osservare ciò che avviene e comporre versi, si trasforma in un guerriero pronto a combattere con i guardiani dei 9 cerchi per salvare la sua amata Beatrice che ha stretto un patto con Lucifero.