Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Google TV per tutti, con il Logitech Revue

Google TV per tutti, con il Logitech Revue

Logitech Revue

In un precedente articolo abbiamo parlato delle prime Google TV che arriveranno sul mercato americano con Sony. Si tratta di soluzioni all-in-one, ovvero televisori di nuova generazione che integrano al proprio interno tutti i componenti hardware e software necessari per far funzionare il nuovo servizio di Google. Ad ogni modo, non tutti sarebbero disposti ad acquistare un nuovo televisore soltanto per usufruire dei nuovi servizi web, specialmente chi già ne possiede uno. Per questa fascia di utenza, Logitech ha proposto un dispositivo molto interessante, in grado di portare le funzionalità di Google TV su qualsiasi televisore con ingresso HDMI. Il prodotto in questione è il Logitech Revue.

Questo Revue altro non è che un set-top-box, collegabile al televisore tramite ingresso HDMI 1.3a per una risoluzione massima di 1080p (fino a 60 fps). Esso possiede 2 porte USB così da interfacciarsi con altre periferiche, e può essere collegato alla rete internet tramite Wi-Fi (802.11 a/b/g/n) oppure tramite il classico Ethernet (10/100 Base-T). Inoltre, è possibile collegare il Revue ad un sistema di altoparlanti attraverso il jack multicanale S/PDIF.

Logitech Revue Set top box

Il cuore del nuovo set-top-box di Logitech è il processore Intel Atom CED 4100 che lavora a 1,2 GHz: un processore del genere dovrebbe eseguire ottimamente il sistema operativo Android su cui si basa il dispositivo, nonché tutte le applicazioni scaricabili dall’Android Market. Queste ultime saranno, di fatto, tutte utilizzabili anche sul proprio televisore, tranne quelle pensate espressamente per la telefonia oppure quelle che richiedono hardware particolari (ad esempio, l’accelerometro o il GPS): tra le app preinstallate troviamo quelle dedicate a famosi servizi web come Twitter, Picasa, Netflix, Napster e Amazon. Non dimentichiamo poi che Google ha promesso un market dedicato appositamente alle TV (che comunque non verrà reso disponibile prima dell’anno prossimo).

Il browser utilizzato per la navigazione internet è Google Chrome, con supporto al Flash 10.1 di Adobe e alla quasi totalità dei codec multimediali (i quali saranno comunque aggiornabili in futuro ): grazie a tale browser potremo usufruire di un’esperienza web rapida ed efficiente. Guardare comodamente i video di Youtube con la nuova interfaccia Leanback, o più in generale accedere a tutti i contenuti in streaming sul web, e ancora comprare o noleggiare video, accedere alle proprie foto e ai propri video, ascoltare musica, fare ricerche rapide sul web: sono solo alcuni esempi delle funzionalità che avremo a disposizione. Tra l’altro, l’intero software della piattaforma diverrà open source (e quindi aperto a tutti) entro l’estate prossima.

Tra le altre specifiche tecniche, segnaliamo il Logitech Harmony® Link IR integrato (un trasmettitore a raggi infrarossi per il controllo dei dispositivi A/V) e il ricevitore Logitech Unifying (che permette di collegare al Revue qualsiasi dispositivo mouse o tastiera compatibile). Esso serve anche al collegamento  col Logitech Keyboard controller, una tastiera QWERTY completa dotata di trackpad, pad direzionale e una serie di tasti dedicati per l’accesso rapido ad alcune funzioni. Essa fungerà da “telecomando”, tuttavia potremo usare a tale scopo anche i telecomandi della serie Harmony di Logitech; succcessivamente, grazie ad un applicazione dedicata, potremo usare come telecomando persino gli smartphone Android, l’iPhone, l’iPod e l’iPad.

Il Logitech Revue è già ordinabile su Logitech.com, Amazon.com e Bestbuy.com al prezzo di 299 dollari, in un bundle che include anche la tastiera. Logitech ha, inoltre, già pronta tutta una serie di accessori per espandere ulteriormente l’esperienza offerta dal suo Revue. Ricordiamo che il prodotto è disponibile solo per il continente americano, dove la nuova piattaforma di Google debutterà a fine Ottobre. Al momento, non si sa nulla riguardo il rilascio di tale dispositivo nel vecchio continente.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.