Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Google Reader chiude i battenti, resterà attivo altri tre mesi

Google Reader chiude i battenti, resterà attivo altri tre mesi

google-reader-no-more

Ogni giorno il web è invaso da notizie e contenuti sempre nuovi, pertanto stare al passo con le varie news non è cosa semplice a meno che non ci si rivolga ai social network oppure a un lettore di feed RSS. Chi di voi utilizza questi ultimi per la propria “sete di novità” conoscerà bene Google Reader, il servizio di raccolta e lettura dei feed RSS di Big G che da tempo immemore rende più semplice la vita di noi navigatori del web. Ebbene, sembra che la crisi stia per abbattersi anche su esso in quanto verrà ben presto disattivato.

A diffondere la notizia è stata la stessa Google, con una nota pubblicata sul blog ufficiale dedicato a Google Reader. In essa viene annunciata l’interruzione del servizio in data 1 Luglio 2013 e vengono spiegati anche i motivi che hanno portato a questa scelta: in sintesi, l’utilizzo del servizio stesso sembrerebbe essere in calo e la compagnia americana preferirebbe concentrare le proprie energie su un più basso numero di prodotti (plausibilmente quelli più produttivi). Sempre in tale nota si legge che Reader rimarrà attivo ancora tre mesi in modo tale da dare il tempo ai suoi utenti di migrare verso una valida alternativa. In questo arco di tempo sarà possibile scaricare una copia dei propri dati di Reader (tra cui i siti seguiti e gli elementi preferiti) attraverso Google Takeout, servizio di Google adibito al recupero dei propri dati legati ai prodotti dell’azienda. A conferma di tutto ciò, la prossima volta che effettuerete l’accesso vi verrà probabilmente mostrato un avviso relativo alla prossima chiusura del servizio, con annesso un link alla già citata nota.

Non so dirvi se i feed RSS sono realmente passati di moda con l’avvento degli social media, ma essendo un utente Reader mi è dispiaciuto leggere questa notizia. Per fortuna il web è ricco di alternative, non ci resta che scegliere quella più opportuna.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.
  • Stefano

    dopo gmail è il servizio che uso di più e sono atterrito all’idea di dover scegliere un servizio che sia all’altezza. Quali sono le alternative web-based più vicine allo stile semplice e comodo di greader?

    • kamy22

      Penso che una delle migliori alternative sia Feedly in quanto offre, oltre alla webapp semplice, elegante ed intuitiva, un’applicazione per Android e iOS davvero ben fatta.