Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Google Drive, nuovo servizio cloud di Google in arrivo entro Aprile

Google Drive, nuovo servizio cloud di Google in arrivo entro Aprile

Non è un mistero che Google sia molto più di un motore di ricerca, in quanto offre un insieme ben integrato di servizi web in continua  espansione. È passato un po’ di tempo dall’ultimo grande progetto di Big G, ma sembra che a breve un nuovo componente entrerà a far parte della grande famiglia di Mountain View.

Esso risponde al nome di Google Drive e consiste in un servizio di cloud storage in stile DropBox o iCloud di Apple. In rete sono trapelati alcuni screenshot (come quello in apertura) che ci forniscono diverse informazioni circa il prossimo arrivo in casa Google: prima di tutto, lo spazio messo a disposizione gratuitamente ammonterà a 5 GB ma sarà possibile richiedere spazio ulteriore in qualsiasi momento (probabilmente a pagamento); il servizio sarà compatibile con smartphone, tablet e computer col rilascio di un’applicazione desktop (per ora sembra certa soltanto la versione per sistemi Windows); le immagini mostrano la dicitura “beta” di fianco al nome, pertanto non è escluso che accada qualcosa di molto simile a quanto già visto per Google Music (ovvero un periodo di beta su inviti, prima del rilascio ufficiale al pubblico); per finire, sembra sarà possibile apportare modifiche ai documenti direttamente dai dispositivi Android. Se le informazioni si rivelassero veritiere allora il servizio sarebbe già di per sé molto interessante, inoltre l’eventualità di una profonda integrazione con l’intero ecosistema Google, specialmente per quanto concerne il lato Android, costituirebbe il valore aggiunto capace di fare la differenza rispetto alla concorrenza.

Le immagini non offrono alcuna indicazione circa il periodo di lancio, ma a quanto pare l’attesa non durerà a lungo: al momento l’indiscrezione più gettonata indica Aprile come mese prescelto per l’annuncio, il quale potrebbe avvenire già entro i primi dieci giorni. Ovviamente il colosso americano mantiene il più totale riserbo al riguardo, a noi non resta che aspettare ulteriori dettagli e sperare che la nuova creatura di Google non deluda le aspettative.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.