Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

ES Gestore File: file manager gratuito per Android

ES Gestore File: file manager gratuito per Android

Una delle applicazioni che non dovrebbero mai mancare su uno smartphone è il gestore di file, tipologia talvolta messa da parte dagli utenti meno “smart” o che usano il loro telefono in maniera “tradizionale”. In questo articolo voglio presentarvene uno che uso da diverso tempo sul mio smartphone Android, gratuito, multilingua (incluso l’italiano) e per di più molto performante.

L’applicazione si chiama ES Gestore File e oltre alle classiche funzioni tipiche del genere (selezione, copia, incolla, sposta) permette di compiere un gran numero di operazioni aggiuntive: è in grado di estrarre il contenuto di archivi ZIP, crearne di nuovi (anche criptati) e scompattare i file RAR; supporta la visualizzazione di vari tipi di file (immagini, documenti, ecc) e può sfruttare eventuali applicazioni di terze parti installate sullo smartphone per aprire quelli non supportati nativamente; permette di condividere i file da/verso PC e altri dispositivi tramite protocollo FTP e connessioni WiFi o Bluetooth, ed è poi compatibile con i maggiori servizi di cloud storage online tra cui Dropbox, SkyDrive, Box.net e Google Drive. ES Gestore File integra al suo interno un gestore di applicazioni (con possibilità di backup) e un gestore per i processi attivi, inoltre attivando l’opzione “Sfoglia come root” all’interno del menù “Impostazioni -> Opzioni di root” (soltanto per terminali con permessi di root abilitati) sarete in grado di accedere persino alle cartelle di sistema del vostro dispositivo senza alcuna limitazione. Il tutto è condito da un’interfaccia gradevole e facile da usare, dettaglio talvolta un po’ trascurato sulle app concorrenti.

ES Gestore File rappresenta un’ottima alternativa rispetto a programmi più blasonati o a pagamento, sia in quanto a funzioni che a performance. L’applicazione è compatibile praticamente tutti gli smartphone Android in circolazione (dalla release 1.6 in poi) e per gli smartphone più datati (release 1.5) esiste una versione apposita. Insomma, non vi resta che provarlo!

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.