Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Eliminare le applicazioni dal proprio profilo di Facebook

Eliminare le applicazioni dal proprio profilo di Facebook

Applicazioni Facebook

Facebook è un social network pieno di applicazioni, giochini e servizi vari che tutti gli utenti possono utilizzare gratuitamente come passatempo. Usufruire di un’applicazione è un’operazione molto semplice; basta visitarne la pagina principale, cliccare sul bottone Avvia Applicazione e consentire l’accesso ai dati personali.

C’è però un grande problema che riguarda tutte le applicazioni. Ognuna di esse, come detto, richiede l’accesso ai dati personali e può utilizzarli come meglio crede. Una volta autorizzato l’accesso potreste quindi ritrovarvi a scrivere involontariamente sulla bacheca degli amici, inviare messaggi molto strani o ricevere delle notifiche continue.

Per questo è buona norma accertarsi dell’affidabilità di una determinata applicazione prima di avviarla. Comunque, capita a tutti di sbagliare e fortunatamente è possibile eliminare le applicazioni a cui è stato consentito l’accesso in precedenza. La procedura da seguire è la seguente.

Effettuato l’accesso a Facebook, dal menu recatevi su Account e selezionate la voce Impostazioni sulla privacy. Nella parte in basso a sinistra troverete la sezione Applicazioni e siti Web.

Applicazioni e siti web facebook

Cliccate sul link Modifica le tue impostazioni e vicino alla scritta Applicazioni che usi scegliete Modifica impostazioni.

applicazioni che usi facebook

Invece di seguire tutta la procedura potete semplificarvi la vita visitando il link relativo alle applicazioni.

Sarete in grado di gestire ogni applicazione e potrete eliminare l’accesso a tutte quelle che non vi interessano o provocano solo fastidi. Vi basterà cliccare su sulla “x” di fianco alla voce Modifica impostazioni.

Autore

Kamil Molendys è il fondatore de Il sito blu. È uno studente di Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Salerno.