Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

5 valide alternative a WhatsApp

5 valide alternative a WhatsApp

whatsapp

Si parla molto di WhatsApp in questo periodo, soprattutto adesso che la celebre applicazione sta per scadere a molti utenti. Il servizio infatti è gratuito solo per il primo anno, poi l’unico modo per continuare a utilizzarlo è pagare una tassa annuale di 0,89 cent; mandare catene a tutti i vostri contatti, mi spiace dirlo, ma non servirà a nulla.

Inoltre, sempre in questo periodo, emergono molte notizie sulla privacy: in seguito a problemi emersi in Olanda e Canada sul trattamento dei dati personali, sono sorti non pochi dubbi anche in Italia, dove sono molti gli utenti che sono preoccupati che l’accesso che compie il servizio tramite la rubrica personale del telefono, conservi in modo non protetto i dati di ogni singolo utente e che quest’ultimi possano finire in mano a terzi non autorizzati, violando così le attuali norme sulla privacy.

Quelle che vi presentiamo oggi, sono 5 valide alternative a WhatsApp per continuare a messaggiare gratis con i nostri amici:

Line

line

Di certo l’app più papabile nel raccogliere l’immensa eredità di WhatsApp. Disponibile sia per Android che iOS, permette di messaggiare e chiamare gratis. Va molto forte in Giappone, grazie anche ad una grafica davvero curata e miliardi di emoticon e stickers. Per usarla basta inserire il nostro numero di cellulare, renderlo pubblico o privato. Utilizzando l’applicazione è possibile creare delle conversazioni con più di due persone contemporaneamente e in più ogni profilo ha una sorta di diario (alla facebook) per scrivere e condividere i nostri post, con tanto di Like e commenti. Come ultima chicca,  quando un amico è vicino a noi, basterà “shekerare” contemporaneamente i vostri cellulari per aggiungervi reciprocamente.

Yuilop

yuilop

Come alternativa è quella che più di tutte si mantiene il più possibile “fedele” a WhatsApp. Stesse emotion, stesse funzioni. Una delle cose più interessanti è che più usiamo questa applicazioni e più accumuleremo punti, che potremmo utilizzare per chiamare e inviare sms gratis, verso tutti. Possiamo inoltre inviare foto, audio e rendere pubblica la nostra posizione con l’ausilio di Google Maps.

GroupMe

groupme

Elegante, funzionale e veloce. Il perfetto connubio tra iMessage e WhatsApp. Possiamo utilizzare l’applicazione sia su Android, iOS che Windows Phone, e su tutti i nostri dispositivi portatili (pc, smartphone, tablet). Messaggi, chat di gruppo e funzione di posizione. Gli manca solo un po’ più di passaparola per essere conosciuta in Italia.

Viber

viber

La più nota in Italia dopo WhatsApp. Non ha bisogno di tante presentazioni. Chiamate e messaggi gratis. In più ci offre la possibilità di inviare immagini e di condividere, tramite GPS, la nostra posizione mentre inviamo i messaggi con i nostri amici.

Skype

skype

Vecchia scuola. Chi non conosce Skype? Il celebre programma che ha già sostituito da tempo il buon vecchio Msn, prova ad espandere la propria egemonia anche su smartphone. Chiamate, videochiamate, text, scambio file e conversazioni di gruppo con tutti gli utenti registrati. Forse la troppo serietà e la noia della registrazione ne limitano un po’ l’utilizzo.