YouTube: niente più supporto a Internet Explorer 6

YouTube e Internet Explorer 6

YouTube e Internet Explorer 6

Google ha sempre ribadito di voler rendere migliore il web ed è per questo motivo che offre svariati servizi gratuiti molto utili: Gmail, Docs, Analytics e YouTube sono solo alcuni dei più conosciuti. Proprio YouTube, il celebre portale di video, è al centro di numerose discussioni perchè a breve toglierà il supporto ad Internet Explorer 6.

L’azienda di Mountain View ha intenzione di introdurre novità interessanti, dando spazio alle nuove tecnologie per lo sviluppo web. Ovviamente, tutto ciò non può avvenire se gli utenti continuano ad utilizzare dei browser obsoleti come Internet Explorer 6.

Il giorno 13 Marzo 2010, YouTube non offrirà più il supporto al vecchio browser sviluppato da Microsoft, facendo comparire un messaggio che inviterà gli utenti ad aggiornarlo, magari optando per Google Chrome, più performante, sicuro, veloce e soprattutto compatibile con tutti i nuovi standard.

La mossa di Google è comprensibile e davvero necessaria. Internet Explorer 6 è un browser di vecchia generazione, non supporta le immagini trasparenti, offre un grado di sicurezza non all’altezza, non è compatibile con i nuovi standard del web e molto altro ancora.

Per questo è necessario informare gli utenti ed invitarli ad utilizzare prodotti aggiornati. Il primo passo è stato già fatto da Gmail (da qualche mese il servizio non supporta più IE6), ora tocca al famosissimo YouTube!

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero Interessarti
Leggi

Sony Vaio presenta un nuovo sito ufficiale

Durante il solito controllo della casella di posta elettronica la mia attenzione è stata attirata da un messaggio proveniente dal sito ufficiale di Vaio.Preso dalla curiosità ho aperto il messaggio e, con grande sorpresa, sono stato informato dell'apertura di un nuovo sito ufficiale Vaio.Mi sono recato subito alla nuova pagina per osservare i cambiamenti introdotti.
Leggi

Windows 7 in continua crescita

Se l'obiettivo di Microsoft era quello di rifarsi dagli insuccessi di Vista, allora non c'è che dire, i dati attuali lo confermano, la casa di Redmond ci sta riuscendo alla grande. Le statistiche di Net Applications confermano infatti la forte penetrazione di questo OS nel mercato dei sistemi operativi, molto meglio di come aveva fatto Vista.Dalla sua però va detto che Windows 7 ha potuto contare sul clima di aspettativa che Microsoft ha saputo creare, inoltre, a differenza di Vista, è uscito sugli scaffali in pieno clima prenatalizio.