YouTube e iTunes attaccati dai cracker

Un 4 luglio da dimenticare per YouTube e iTunes che si sono visti soggetti di attacchi da parte di anonimi. Google ha comunicato di aver risolto il problema immediatamente, senza indugio. Difatti alcuni cracker avevano modificato i redirect di alcuni video di Justin Bieber reindirizzandoli a siti web per adulti o malware. Google ha comunicato che non dovrebbero esserci problemi per quanto riguarda gli account dei vari utenti e ha consigliato di effettuare il logout dal proprio account, riloggando subito dopo, solo per sicurezza.

Un 4 luglio da dimenticare per YouTube e iTunes che si sono visti soggetti di attacchi da parte di anonimi. Google ha comunicato di aver risolto il problema immediatamente, senza indugio.

Difatti alcuni cracker avevano modificato i redirect di alcuni video di Justin Bieber reindirizzandoli a siti web per adulti o malware. Google ha comunicato che non dovrebbero esserci problemi per quanto riguarda gli account dei vari utenti e ha consigliato di effettuare il logout dal proprio account, riloggando subito dopo, solo per sicurezza.

Apple invece si è vista soggetta ad un attacco al proprio store che, in poche ore, ha visto alcuni eBooks scalare le classifiche venendo comprati da molti utenti ai quali sono state sottratte le credenziali dell’account e sfruttato, quest’ultimo, per comprare numerosi libri. Subito la casa di Cupertino ha reagito eliminando dal mercato queste applicazioni suggerendo di cambiare la propria password dell’account e rimuovere i dati relativi alla carta di credito.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero Interessarti
Leggi

Samsung M5650 Corby: Wi-Fi e 3G

La neonata Corby (lanciata sul mercato nell' Ottobre scorso), si evolve con un nuovissimo telefonino full touchscreen, rivolto principalmente all'utenza più giovane.Il Samsung Corby Wi-Fi Edition (M5650), questo il nome completo del nuovo touchscreen, sull'onda del successo che ha venduto ben 3,5 milioni di unità, si arricchisce del WiFi come si capisce dal nome e del 3G (HSDPA 3.6Mbps).
Leggi

Quasi pronta la beta di Microsoft Office 2010

In un articolo precedente abbiamo annunciato il rilascio della beta pubblica del pacchetto Microsoft Office 2010. A quanto pare, dallo stato del sito, sembra tutto pronto.La pagina si presenta terminata e manca solo il link al download dei files. Da ciò che appare, Microsoft Office 2010 Beta sarà distribuito in 5 lingue diverse: tedesco, spagnolo, francese, inglese e giapponese.