Video dell’esecuzione di Bin Laden, il nuovo virus che viaggia su Facebook

osama ecco il video integrale su facebook

osama ecco il video integrale su facebook

E’ ormai risaputo che i malintenzionati usano i grandi eventi mediatici per diffondere virus e prendersi gioco degli utenti del web. A dimostrazione di quanto affermato, nella giornata di ieri, dopo la cattura e l’uccisione di Bin Laden, sulle bacheche di Facebook ha iniziato a girare uno strano link dal nome “Video dell’esecuzione di Bin Laden“.

Trattandosi di un titolo di “forte impatto”, molti utenti sono stati spinti dalla curiosità e si sono recati alla pagina puntata dal link. A questo punto, per vedere il video, viene richiesto di copiare ed incollare un codice Javascript nella barra degli indirizzi del browser e successivamente eseguirlo. Risultato? Il PC viene infettato da un virus che condivide automaticamente nuovi messaggi sulle bacheche degli amici (con un messaggio che recita “Questo è davvero scioccante“) ed invia strani link sulla chat di Facebook.

Veniamo al dunque. Non è la prima volta che si diffondono virus su Facebook e, nella maggior parte dei casi, le tecniche utilizzate sono sempre le stesse; incuriosire a tal punto l’utente da portarlo dritto dritto nella trappola. Come fare quindi a proteggersi?

Punto 1 – L’utente con un buon fiuto che passa molto tempo su internet (e non mi riferisco a Facebook) si accorge subito della bufala in quanto il messaggio dovrebbe portare direttamente al video, e non ad una pagina dove vengono richiesti specifici passaggi per poter procedere con la visualizzazione. Non vi puzza la cosa che prima di vedere un semplice contenuto sia necessario eseguire così tante operazioni?

Punto 2MAI E POI MAI ESEGUIRE UN CODICE JAVASCRIPT NELLA BARRA DEGLI INDIRIZZI SE IL SITO NON E’ AFFIDABILE! Questa è una delle regole fondamentali per proteggersi dai virus che girano in rete. L’utente che esegue manualmente un codice Javascript dannoso sul proprio PC si condanna da solo, in quanto è come dire alla macchina “Ti permetto di eseguire il virus!“.

Punto 3 – Avere sempre installato un buon antivirus in quanto è il mezzo più affidabile per proteggersi. Alcuni amici hanno infatti eseguito il codice Javascript sulla propria macchina ma, essendo dotati di una buona protezione antivirus, non hanno permesso l’esecuzione del software dannoso e sono rimasti protetti.

Dunque, fate sempre molta attenzione a tutto ciò che vi incuriosisce fortemente su internet perché, nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di bufale.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero Interessarti
Leggi

Il Googlefonino: Nexus One pregi e difetti del nuovo rivale dell’iPhone

Il 5 gennaio è stato presentato Nexus One, il primo smartphone distribuito da Google. Costruito da HTC con sistema operativo Android, esso presenta caratteristiche tecniche di alto livello e nasce come rivale indiscusso dell’iPhone di Apple.Presente già sul mercato di Usa, Gran Bretagna, Singapore e Hong Kong è possibile acquistarlo in rete con prezzi che vanno da 529 dollari senza alcun contratto con nessun operatore o con contratto T-Mobile a 179 dollari.