Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

MySpace torna a splendere grazie a Justin Timberlake

MySpace torna a splendere grazie a Justin Timberlake

new-myspace

Nel 2007 era uno dei siti più famosi al mondo, valutato oltre 12 miliardi di dollari. Poi arrivò Facebook e da allora scomparve quasi del tutto; parliamo di MySpace che oggi torna a far parlare di se capitanato da Justin Timberlake.

Non bisogna essere dei grandi esperti per capire che del vecchio sito resta ben poco. Il nuovo MySpace è stato totalmente rivisto per poter competere con i grandi del web. D’altra parte la concorrenza è agguerrita e per farsi spazio serve offrire qualcosa di più originale rispetto agli altri.

Ed in effetti MySpace sembra aver tutte le carte in regola per poter ritornare a splendere. Dobbiamo riconoscere a Timberlake di aver fatto un ottimo lavoro. Il sito riesce a colpire l’utente sin dal primo impatto. Grafica elegante curata nei minimi dettagli e navigazione in orizzontale delle pagine sono gli elementi che donano originalità all’intero portale e ne rendono semplice l’utilizzo.

MySpace è altamente orientato al mondo della musica: oltre all’ascolto gratuito delle tracce musicali, offre ad ogni utente ben 2GB di spazio per caricare i propri contenuti e permette a chiunque di scoprire le affinità musicali con gli altri artisti. Anche il lato social è molto interessante. Ogni utente ha infatti a disposizione una bacheca dove poter pubblicare aggiornamenti di stato, foto e video per rimanere in contatto con gli amici e gli artisti preferiti. C’è poi la funzionalità di connessione con le canzoni, gli album ed i vari artisti ma lascio a voi il piacere di provarla in quanto è forse uno dei componenti principali del sito stesso.

Che dire quindi. MySpace, almeno a mio avviso, è tornato ad essere un prodotto molto valido al passo con i tempi. Sicuramente ci sono tutte le premesse per veder risorgere un grande splendore del passato.

http://www.youtube.com/watch?v=P2Z7go11GNE

Autore

Kamil Molendys è il fondatore de Il sito blu. È uno studente di Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Salerno.