Internet Explorer: gravi falle di sicurezza secondo la BSI

Secondo la BSI (Bundesamt fuer Sicherheit in der Informationstechnik), cioè l’Autorità federale per la sicurezza nella tecnologia dell’informazione in Germania, Internet Explorer non sarebbe sicuro e dopo i recenti attacchi ai server di Google a causa di una falla presente nel famoso browser di casa Microsoft, è la stessa BSI ad invitare a non utilizzare il famosissimo browser. Le versioni esposte a rischio, sono la 6, la 7 e la 8 installate su OS Windows Xp, Vista e Seven.

Secondo la BSI (Bundesamt fuer Sicherheit in der Informationstechnik), cioè l’Autorità federale per la sicurezza nella tecnologia dell’informazione in Germania, Internet Explorer non sarebbe sicuro e dopo i recenti attacchi ai server di Google a causa di una falla presente nel famoso browser di casa Microsoft, è la stessa BSI ad invitare a non utilizzare il famosissimo browser.

Le versioni esposte a rischio, sono la 6, la 7 e la 8 installate su OS Windows Xp, Vista e Seven. La fonte ufficiale tedesca, sostiene che all’interno di Explorer, vi sia una falla che consente di installare software malevolo oltre che di lanciare un qualsiasi tipo di attacco sul PC.

Microsoft da par suo ha addirittura ammesso le colpe ed invita ad usare il browser in modalità Protected Mode, tuttavia la BSI sembra non voler trovare giustificazioni e addirittura invita ad utilizzare browser alternativi.

Infatti le autorità competenti tedesche hanno esplicitamente invitato all’utilizzo di browser quali Firefox, Opera, Chrome o Safari poiché anche se si lavora con Internet Explorer con le impostazioni messe su massima protezione si rendono gli attacchi solo più difficili, ma non impossibili.

Secondo Thomas Baumgaertner, portavoce di Microsoft in Germania, “gli attacchi informatici a Google o ad altre società informatiche sono stati eseguiti da gente altamente esperta, ed è per questo che la stessa Microsoft è sicura che non ci sarà attacco di alcun tipo per il piccolo utente“.

La casa di Redmond sta però già lavorando ad un piano di sicurezza per eliminare questo pericolosa falla e secondo quanto riferito alla BBC questo comporterà il rilascio di un intero ciclo di aggiornamenti di sicurezza

0 Shares:
1 commento
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero Interessarti