HTC Puccini: il super tablet con Android Honeycomb e tecnologia Scribe

htc puccini interfaccia

htc puccini interfaccia

Durante questa estate, HTC dovrebbe presentare HTC Puccini, un nuovo tablet con caratteristiche tecniche molto interessanti. Il dispositivo sarà il successore dell’HTC Flyer e, secondo le voci che girano in rete, insieme all’interfaccia grafica HTC Sense, includerà la tecnologia Scribe.

HTC Puccini, la cui presentazione è prevista per la prossima conferenza stampa dell’azienda taiwanese, monterà un processore Qualcomm MSM8660 dual core da 1,5 GHz ed una scheda grafica Scorpion Adreno 220, capaci di offrire una grande potenza di calcolo e fluidità alle applicazioni. Lo schermo è un 10,1 pollici (come il Motorola Xoom) con risoluzione di 1280×800 pixel.

Il tablet girerà su sistema operativo Android Honeycomb 3.0.1, successivamente aggiornabile alla versione 3.1. Come detto, farà utilizzo della tecnologia HTC Scribe capace di riconoscere disegni e scritte.

A differenza di quanto si potrebbe pensare, nonostante le caratteristiche tecniche siano di tutto rispetto, l’HTC Puccini avrà un consumo energetico ridotto per garantire una buona autonomia. Il lancio è previsto durante la prossima estate negli USA, mentre non si hanno informazioni riguardo il prezzo e la disponibilità in Europa.

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero Interessarti
Leggi

Nuovo MacBook Pro con processore Intel Core i5

Arrivano notizie importanti da Intel. Un annuncio pubblicitario riservato ai membri Inglesi, Americani e Spagnoli, parla di un nuovo MacBook Pro che monterà il potentissimo processore della serie Intel Core i5.La pubblicità, che permette di vincere due MacBook Pro equipaggiati con il processore Intel Core i5, apre le porte ad una nuova serie di portatili sviluppati da Apple.
Symbian^3
Leggi

Arriva il nuovo Symbian S^3

E' finalmente arrivato il momento di vedere l'ultima release di Symbian Foundation che proprio in queste ore ha presentato il nuovo Symbian S^3. Si tratta del primo rilascio ufficiale dopo l'apertura della piattaforma all'Open Source.