Darktable: alternativa gratuita a Lightroom per sviluppare RAW su Windows, Linux e Mac

Fotografie
Photo by Soragrit Wongsa on Unsplash.

Ecco un post per gli appasionati di fotografia. Oggi voglio presentarvi Darktable, un programma che ho conosciuto e provato di recente. Tengo a precisare che non è un articolo sponsorizzato. Sono qui a scriverne in quanto, da appassiontato di fotografia che sono, questo applicativo ha davvero superato ogni mia aspettativa.

Darktable è un programma open source. È quindi possibile scaricarlo ed installarlo gratuitamente giacchè il suo sviluppo è portato avanti da una community. Molti degli sviluppatori sono loro stessi appassionati di fotografia ed è questo forse il vero punto di forza dell’intero progetto. Avere degli sviluppatori appassionati in materia è un grande vantaggio in quanto sono a conoscenza delle problematiche che sorgono durante lo sviluppo delle fotografie e possono così andare incontro alla esigente degli utenti finali.

Passiamo ora al succo dell’articolo. Darktable è un programma che permette di sviluppare fotografie in formato RAW. Il software mette a disposizione strumenti di sviluppo molto potenti e professionali attraverso un’interfaccia grafica semplice ed intuitiva. In rete sono presenti diversi applicativi del genere ma ognuno di loro pecca in qualcosa, almeno a mio avviso. Darktable è forse quello più vicino alle potenzialità e interfaccia grafica di Lightroom con la sostanziale differenza che è del tutto gratuito.

Darktable – camera oscura

Il programma è stato pensato per semplificare la vita ai fotografi che ogni giorno si trovano a dover gestire centinaia di fotografie. Vi sono due sezioni principali: il “Tavolo luminoso” e la “Camera oscura“. La prima permette di visualizzare tutte le fotografie ed organizzarle secondo svariati filtri (stelle, colori, etc). La seconda è forse quelle più interssante dal punto di vista dello sviluppo RAW. Sono infatti presenti svariati strumenti che permettono di agire su diverse impostazioni. Gli stessi strumenti sono a loro volta “moduli” che possono essere facilmente importati. Quelli standard sono: profilo colore, contrasto locale, curva base, livelli rgb, bilanciamento colore, nitidezza, profilo colore di ingresso, equalizzatore tono, esposizione, ritaglia e ruota, orientamento, rimozione foschia, correzione obiettivo, riduzione rumore, demosaicizzazione, recupero alteluci, bilanciamento del bianco, punto bianco/nero. Per maggiori informazioni e delucidazioni in merito vi invito a leggere il fantastico e super dettagliato articolo di Maurizio Paglia.

Darktable è un software davvero ben progettato. Tutte le immagini importate con i relativi metadati sono memorizzate in un database locale il che si traduce in un’interfaccia grafica molto fluida. Si nota subito che l’attenzione principale è stata posta sull’interazione dell’utente con l’applicativo. Anche la velocità di elaborazione è un punto di forza del programma in quanto sfrutta (qualora disponibile) l’accelerazione grafica della scheda video. Inoltre, come riportato sul sito ufficiale, l’esportazione delle immagini in alta qualità è uno dei degli obiettivi di Darktable.

Quelle elencate sono solo alcune delle caratteristiche di questo fantastico applicativo. Se siete in cerca di un valido programma per lo sviluppo dei RAW, Darktable non dovrebbe deludervi. Il software è disponibile per Windows, Mac e Linux e può essere scaricato dal sito ufficiale. Fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate. Buone foto e buono sviluppo RAW!

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero Interessarti