Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Creare videogiochi per Windows, Mac OS, Android, iOS, Windows Phone 8 e HTML5 senza programmare

Creare videogiochi per Windows, Mac OS, Android, iOS, Windows Phone 8 e HTML5 senza programmare

game-maker-studio-1

Quanti di voi, giocando a un videogioco, non hanno pensato almeno una volta di crearne uno? La creazione di un videogame è qualcosa di intrinsecamente poco banale, e nella maggior parte dei casi la mancanza di competenze in termini di programmazione spinge ad abbandonare questo “piccolo sogno”. In questo articolo, voglio presentarvi un programma che vi darà la possibilità di realizzarlo, anche se non siete degli esperti di programmazione.

Il software in questione si chiama GameMaker: Studio e costituisce un ambiente di sviluppo integrato piuttosto completo per la creazione di videogame di piccola e media complessità, con particolare attenzione al lato 2D. La caratteristica di punta del programma è senza dubbio la possibilità di creare videogame senza scrivere codice: esso infatti è organizzato in maniera tale da consentirvi di creare o importare livelli, sfondi, font, musiche, immagini e oggetti associati ai personaggi del vostro gioco, nonché di definirne il comportamento attraverso un sistema di “drag ‘n drop” (o “trascinamento”). In pratica, vi sono già diversi eventi e azioni predefiniti che potranno essere combinati tra loro in modo da generare gli effetti più disparati, e il bello è che potrete usarli velocemente selezionando il vostro personaggio, trascinandoli col mouse su di esso e settando pochissimi parametri. Per fare un esempio, potete decidere che alla pressione di un tasto della vostra tastiera il vostro personaggio si muova in una determinata direzione, tutto questo semplicemente selezionando il personaggio, scegliendone l’evento “Keyboard” (e il tasto che volete) e trascinando poi al suo interno l’azione “Move in a direction” (specificando direzione e velocità di vostro gradimento). In realtà è molto più difficile a dirsi che a farsi, e dopo un po’ di pratica si riesce a creare qualcosa di “giocabile” anche in soli 5 minuti. Tra l’altro, anche l’inserimento di tutti gli elementi all’interno dei livelli avviene con lo stesso meccanismo, cosicché avrete sempre una sorta di “anteprima” di quello che grosso modo sarà il risultato finale.

Per gli utenti più esperti che hanno dimestichezza con la programmazione e per chi non si accontenta delle azioni predefinite, GameMaker: Studio possiede un linguaggio di programmazione proprietario (detto GameMaker Language) col quale potrete creare script personalizzati e definire a mano ogni singolo aspetto del vostro gioco. Il linguaggio è semplice e versatile, inoltre è presente una documentazione molto esaustiva che saprà chiarirvi ogni istruzione o costrutto (oltre a contenere degli utili consigli d’uso). Il programma integra al suo interno persino un editor di immagini (non vettoriali) e alcuni strumenti di multiversioning, inoltre offre la non trascurabile possibilità di poter esportare e generare giochi eseguibili in diversi formati e per diverse piattaforme: parliamo di Windows/Windows 8, Mac OS, HTML5, Android, iOS, Windows Phone 8.

game-maker-studio-2

GameMaker: Studio è organizzato in maniera modulare ed è scaricabile in diverse versioni (a pagamento): ognuna di esse mette a disposizione alcune funzionalità del programma, ma in qualsiasi momento potrete acquistare le altre pagando solo i moduli aggiuntivi in più. Volendo è disponibile una versione gratuita che tuttavia pone delle limitazioni in termini di funzioni e di risorse utilizzabili all’interno del gioco, ma può essere utile per familiarizzare col tool e provarne le capacità base prima di procedere a un eventuale acquisto. Attualmente il software è disponibile solo per sistemi Windows (in inglese), ma una versione per Mac OS è in lavorazione; per l’elenco di tutte le features o per ogni altra info, vi rimando al sito ufficiale.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.