Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Creare e condividere playlist con i video di YouTube senza bisogno di registrazione, grazie a MixTube

Creare e condividere playlist con i video di YouTube senza bisogno di registrazione, grazie a MixTube

mixtube

YouTube è uno dei portali più visitati del web, ma probabilmente non c’era bisogno che ve lo dicessi. Come per molti di voi, anche a me piace ascoltare un po’ di musica mentre navigo sul web, e in genere nel browser tengo sempre aperta una scheda collegata al noto portale video. Ad ogni modo, YouTube non è solamente un sito di videosharing e ha integrato man mano tutta una serie di utili funzionalità.

Contemporaneamente, si sono diffusi sul web diversi servizi che si appoggiano ad esso: alcuni consentono di scaricare i video direttamente sul PC, altri estraggono dai video la traccia audio in modo da salvarla come mp3, altri ancora permettono di mixare i video e i loro brani. Il servizio che voglio proporvi oggi, invece, permette di creare playlist con i propri video preferiti, nonché di condividere tali playlist con chiunque vogliate.

La possibilità di creare playlist video è una funzione molto comoda, in quanto evita di dover andare ogni volta alla ricerca dei vari brani. Tale funzionalità, tuttavia, è offerta da YouTube solamente se si possiede un account registrato, altrimenti risulta inaccessibile. In quest’ultimo caso ci viene in aiuto MixTube, un sito che permette di creare la propria playlist senza bisogno di alcuna registrazione e attraverso alcuni semplici passaggi (elencati di seguito):

  • Per prima cosa, occorre cliccare su “Create a playlist”, così da andare nella pagina di creazione della playlist (non lo avreste mai detto, vero?);
  • Ora dobbiamo inserire il titolo della playlist (“Title”), una didascalia (“Caption”) e scegliere uno dei colori disponibili (dopo capirete il perché di quest’ultima scelta);
  • A questo punto è sufficiente inserire il link del video che ci interessa nel riquadro “Add a YouTube video” e cliccare sul bottone a destra, per vedere il video scelto inserito nel riquadro immediatamente in alto; possiamo quindi continuare ad inserire tutti i video che vogliamo (volendo, si può inserire anche lo stesso video più di una volta);
  • Oltre a poter inserire i video singolarmente, possiamo inserire nel riquadro “Add by user” un nome utente YouTube, così da aggiungere alla playlist tutti i video associati ad esso;
  • Volendo, è possibile cambiare l’ordine dei video scelti semplicemente trascinandoli alla posizione desiderata nel riquadro “Rearrange songs“;
  • Quando avremo sistemato tutti i brani, clicchiamo su “Create playlist” in alto, e nella nuova pagina ci verrà restituito il link relativo alla playlist appena creata (mi raccomando, aggiungetelo ai “Preferiti” o comunque conservatelo da qualche parte); d’ora in poi, vi basterà utilizzare questo link per accedere alla vostra playlist.

Tramite il link fornitovi avrete accesso alla pagina con tutti i video selezionati. Sono presenti diverse opzioni aggiuntive, come la riproduzione casuale, la riproduzione ripetuta di un singolo video e l’esecuzione automatica o meno di tutti i brani; nella parte bassa della pagina è presente anche un piccolo player dove viene visualizzato il video in esecuzione. Tra l’altro, la playlist appena creata sarà presente nella homepage del sito sotto forma di bottone colorato (col titolo e il colore scelti in precedenza) insieme a quelle create da tutti gli altri utenti (ascoltabili liberamente), e vi rimarrà finché non ne verranno create altre più recenti. Infine, se volete condividere la vostra playlist vi basterà darne il link a chiunque vogliate.

Da segnalare che il sito permette l’inserimento di qualsiasi video, compresi quelli con limitazioni riguardo l’embedding su altri siti (ad esempio i video ufficiali dei brani musicali); altra possibilità è quella di creare una playlist partendo da un’altra già esistente, tramite un link posizionato alla fine di ogni playlist. L’unico neo è che, una volta creata, la playlist non sarà modificabile in futuro, e occorrerà crearne una nuova per aggiungere ad essa altri video. Trovo che sia comunque un servizio degno di nota, se non siete registrati a YouTube farà sicuramente al caso vostro.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.