Browser più utilizzati: confronto tra Internet Explorer, Firefox, Chrome, Safari e Opera

Al momento per accedere a internet si ha davvero una larga scelta di browser. Anche se il mercato continua ad essere dominato dallo strapotere di Internet Explorer, la versione 8 non è stata molto apprezzata, perché in molti hanno notato un numero elevato di crash mentre navigavano e una minore sicurezza garantita. In più la campagna di marketing per promuovere il nuovo prodotto non è stata per niente strepitosa, anzi, così la maggior parte degli internauti hanno preferito continuare ad utilizzare le versioni 6 e 7.

Al momento per accedere a internet si ha davvero una larga scelta di browser. Anche se il mercato continua ad essere dominato dallo strapotere di Internet Explorer, la versione 8 non è stata molto apprezzata, perché in molti hanno notato un numero elevato di crash mentre navigavano e una minore sicurezza garantita.In più la campagna di marketing per promuovere il nuovo prodotto non è stata per niente strepitosa, anzi, così la maggior parte degli internauti hanno preferito continuare ad utilizzare le versioni 6 e 7.

NetApplications ha fornito gli ultimi dati sull’utilizzo dei browser relativi al mese scorso. Si può osservare che Internet Explorer continua ad essere il browser più utilizzato, occupando un bel 62% del mercato globale dei browser.

A seguire Mozilla Firefox che ha conquistato il 25% del mercato, arrivato alla versione 3.6 rilasciata proprio in questi giorni. Ormai il successo di questo browser va consolidandosi sempre di più.

Terzo posto per Google Chrome che ha superato Safari, il browser web sviluppato da Apple e arrivato alla versione 4.0.4. Il browser di Google porterà ad una rivoluzione nei prossimi mesi insieme al nuovo sistema operativo Google Chrome OS, che sarà rilasciato gratuitamente intorno a Giugno di quest’anno.

Ultimo posto per Opera con un misero 2.4%. Dai dati è interessante notare la crescita dei concorrenti di Internet Explorer.Vedremo come Redmond reagirà a questo nuovo attacco al suo monopolio.

0 Shares:
6 commenti
  1. Ciao Jhack, grazie per il consiglio ma ciò che dici é inesatto.

    Mi spiace contraddirti ma Chromium é in italiano ed in moltissime altre lingue 🙂

    Baste scaricarlo da Ubuntu software center, digita Chromium nella casella di ricerca e ti compariranno vari pacchetti software, tra cui il browser "Chromium" e tutti i relativi pacchetti aggiuntivi: Language packages, page inspector, tutti i codecs multimediali per lo streaming di musica e video.

    Mi pare che non manchi proprio nulla rispetto alla versione freeware di mamma Google.

    Chromium é opensource e probabilmente in un prossimo futuro trainerà parecchio Chrome nell'evoluzione.

    Saluti da Pavia

  2. Ciao, io uso Chrome sia su Windows che su Ubuntu (Chromium) e mi trovo benissimo per velocità e stabilità.

    Ho provato Opera 10 ma mi é sembrato poco intuitivo da usare e con un'interfaccia poco convincente, però a navigazione é dannatamente veloce, un pochino più di Chrome 🙂

    Dopo anni di Firefox ho notato che la volpina rossa tende a diventare sempre più pesante, spero che tronerà ad essere tra i più veloci.

    1. Ti consiglio di usare Chrome su Ubuntu piuttosto che Chromium, è installabile direttamente da Google come il Browser per Windows. Chromium è una versione particolare che, mi pare, supporti solo la lingua inglese. Chrome invece è comprensivo di lingua italiana, fixato ed ufficiale. 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero Interessarti
Leggi

MSI Wind U160: netbook economico, elegante ed efficiente

MSI sembra voler stupire un po' tutti, e al momento ci sta riuscendo. Se per i modelli già presentati e cioè l'U130 e l'U135 conosciamo già le caratteriste, per quanto riguarda il Wind U160 sappiamo ancora ben poco e tutto resta circondato da un alone di mistero che rende ancora più interessante questo nuovissimo netbook.Sarà un modello low-cost ma non per questo rinuncerà allo stile e alla sobrietà. Il piccolo netbook infatti presenterà un telaio ultra sottile, un processore Atom N450 ed una batteria a 6 celle, che stando alle indiscrezioni fornirà ben 10 ore di autonomia.
Leggi

Apple Magic Mouse: il primo mouse multitouch

Apple ha presentato proprio ieri il primo mouse che utilizza la tecnologia multitouch.Magic Mouse, questo è il suo nome, segna una nuova era per la tecnologia dei mouse essendo il primo a fare uso del multitouch.Niente più tasti quindi, niente più rotelline per scrollare le pagine...