Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Backup Memory: l’applicazione di Samsung per aiutare i malati di Alzheimer

Backup Memory: l’applicazione di Samsung per aiutare i malati di Alzheimer

Può il nostro amico tecnologico smartphone, che ci accompagna ormai nella vita di tutti i giorni, supportare chi non riesce a vivere serenamente a causa di alcune difficoltà attualmente non risolvibili con le scienze mediche? Le tecnologia, oltre ad aver spinto economie di intere nazioni, cambiato il nostro stile di vita e resi più vicini, sta offrendo un grande supporto anche a chi è meno fortunato di noi, a causa di sindromi e morbi che rendono la vita meno semplice da vivere.

Samsung sta cercando, attraverso un’app, di aiutare i pazienti che soffrono del morbo d’Alzhaimer, una malattia degenerativa dell’area cerebrale che distrugge i nostri ricordi, rendendo chi ne soffre una persona che si isola dal mondo circostante, perché non più in grado di riconoscere le persone che lo circondano.

Attraverso la sezione di sviluppo tunisina (Samsung Electronics Tunisia) e l’Associazione per l’Alzheimer Tunisia, ha reso disponibile in modo del tutto gratuito per Android una simpatica applicazione, che aiuterà il paziente al tener traccia dei suoi ricordi: Backup Memory.

Per fare un paragone, l’app si mostra come un cassetto contenente tutti i ricordi dell’utente con i suoi amici e familiari: oltre a ricordare chi siano i suoi cari, permette attraverso foto e video di poter mantener vivo i ricordi passati, in modo da non perderne traccia nell’oblio di questa malattia debilitante.

Inoltre, per il riconoscimento delle persone, l’app sfrutta la tecnologia Bluetooth così da rilevare (nel raggio di 10 metri circa) gli smartphone che hanno tale app in esecuzione, in modo da poter mostrare in tempo reale chi c’è di amico nelle vicinanze del paziente.

“Abbiamo avuto qualche paziente di Alzheimer che ha provato Backup Memory, e abbiamo visto buoni risultati,” spiega il Dr. Meriam Labidi. Se siete curiosi di provare l’applicazione (o meglio, consigliarla a chi ne ha assolutamente bisogno) è disponibile nella lingua Inglese e Francese. Qui sotto trovate un video dimostrativo.

Autore

Collega quasi di vecchia data degli altri uomini in blu. Studia Ingegneria Informatica e molto altro. =)