Apple obbligata ad usare Flash dalla Commissione Europea?

apple flash

apple flash

La Commissione Europea potrebbe imporre ad Apple di integrare il supporto al Flash di Adobe su iPhone, iPod e iPad. Infatti fino ad ora Steve Jobs ha scartato questa possibilità affermando che non si tratta di una tecnologia ottimizzata per dispositivi mobili.

Flash è stato definito da Apple come una tecnologia proprietaria e che necessita di troppe risorse, e a niente è bastato il passo avanti fatto da Adobe che si è proposta di creare una versione stabile per questi dispositivi, e neanche la forte volontà di molti utenti e sviluppatori, per questo la Commissione Europea potrebbe obbligare la società di Cupertino ad integrare tale tecnologia per favorire lo sviluppo e l’operabilità nel settore dei dispositivi mobili. Sotto accusa potrebbe finire anche iTunes che a quel punto sarebbe costretta a diventare utilizzabile e compatibile con qualsasi altro lettore mp3 in circolazione. E voi pensate che sia una cosa giusta o sbagliata?

0 Shares:
Potrebbero Interessarti
Leggi

Il Googlefonino: Nexus One pregi e difetti del nuovo rivale dell’iPhone

Il 5 gennaio è stato presentato Nexus One, il primo smartphone distribuito da Google. Costruito da HTC con sistema operativo Android, esso presenta caratteristiche tecniche di alto livello e nasce come rivale indiscusso dell’iPhone di Apple.Presente già sul mercato di Usa, Gran Bretagna, Singapore e Hong Kong è possibile acquistarlo in rete con prezzi che vanno da 529 dollari senza alcun contratto con nessun operatore o con contratto T-Mobile a 179 dollari.
Dante's Inferno
Leggi

Dante’s Inferno disponibile anche in Italia per Xbox 360 e PS3

A ben 700 anni dalla sua creazione arriva il videogioco Dante's Inferno in cui il sommo poeta invece di osservare ciò che avviene e comporre versi, si trasforma in un guerriero pronto a combattere con i guardiani dei 9 cerchi per salvare la sua amata Beatrice che ha stretto un patto con Lucifero.