Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Stykz: creare animazioni di stick figures (immagini stilizzate)

Stykz: creare animazioni di stick figures (immagini stilizzate)

stkzy

Avete presente le “stick figures“? Si tratta di immagini stilizzate, molto semplici, che vengono usate spesso per creare animazioni e clip divertenti (sul net se ne trovano moltissime). Per poter creare animazioni di questo genere occorre concatenare tante immagini una dopo l’altra, in ognuna delle quali verrà rappresentata una “istantanea” dell’animazione. È un processo piuttosto laborioso (specie per chi è alle prime armi), ma per fortuna esistono programmi che ci aiutano in tale lavoro: uno di questi è Stykz.

Citando le parole del suo stesso sito, Stykz è il “primo programma multipiattaforma per l’animazione di figure stilizzate“. Esso vi dà la possibilità di animare velocemente le vostre figure agendo su alcuni “nodi” o “articolazioni” rispetto alle quali potrete muovere gli elementi ad esse collegate (segmenti, cerchi o altro), il tutto col semplice utilizzo del mouse. Per fare un esempio, nel caso di uno “sticky man” (omino stilizzato) potete impostare dei “nodi” in corrispondenza delle articolazioni del corpo, e poi muovere braccia e gambe rispetto a tali nodi spostandole col mouse (vi assicuro, è più difficile a dirsi che a farsi). Quando avrete ottenuto la posa desiderata, potete salvarla come nuova “istantanea” (tecnicamente, un nuovo frame) e cominciare ad impostare la posa successiva. Di seguito trovate una piccola animazione che ho realizzato in una mezz’oretta circa di lavoro:

Stykz offre molte funzioni ed è compatibile anche con i progetti realizzati con Pivot Stick Animator (altro famoso programma di stick animation); inoltre, vi dà la possibilità esportare le animazioni o i singoli fotogrammi nei formati PNG, JPEG, GIF e MOV. Il programma è totalmente gratuito ed è compatibile con sistemi Windows, Mac OS X e Linux (quest’ultimo disponibile a breve). Che dire, provate subito cimentarvi in questa divertente arte: l’unico limite sarà la vostra fantasia.

Autore

Gerardo Considerato è uno studente presso UniSa, articolista web freelance, aspirante game dev & designer, nonché fondatore del progetto indipendente Raxys Games.