Smentite le voci di chiusura di Second Life

Dopo che su questo sito è stato pubblicato un articolo che dava come possibile la chiusura di Second Life in Italia, cosa impossibile per quanto detto nei vari commenti siccome non esistono server italiani, da amministratore del sito, devo porre le mie scuse a tutti i lettori. La notizia, a quanto emerso dalla lunga discussione, ha molte incoerenze e risulta infondata. Ringrazio tutti i lettori e gli amanti di Second Life per aver partecipato allo scambio di battute e per aver dimostrato l’infondatezza della notizia.

second life

Dopo che su questo sito è stato pubblicato un articolo che dava come possibile la chiusura di Second Life in Italia, cosa impossibile per quanto detto nei vari commenti siccome non esistono server italiani, da amministratore del sito, devo porre le mie scuse a tutti i lettori.

La notizia, a quanto emerso dalla lunga discussione, ha molte incoerenze e risulta infondata.

Ringrazio tutti i lettori e gli amanti di Second Life per aver partecipato allo scambio di battute e per aver dimostrato l’infondatezza della notizia.

Il sito blu ha come scopo informare gli utenti e, fornire informazioni errate, non è di certo un buon modo per farsi conoscere.

Ci scusiamo nuovamente per l’articolo e, pur non essendo facile ammettere l’errore, speriamo che certe situazioni non si verifichino più.

0 Shares:
12 commenti
  1. salve ,mi chiamo angelo e dal 2008 sto in sl.U ltimamente pero non riesco piu ad entrare in sl ne con phoenix e ne con viewer 2.RIESCO A STARE DENTRO SOLO CON IMPRUDENCE .tutto cio da cosa puo essere provocato?

  2. menomale, almeno dimostrate un minimo di serieta’. anch’io sono un’utente italiana di secondlife da quasi due anni e mi sembra assurdo leggere certe notizie e certi paragoni tra second life e altri servizi completamente diversi come facebook e simili. facebook non puo’ soppiantare sl perche’ con facebook non si possono fare le cose possibili in second life. al massimo facebook puo’ avere piu’ utenti di sl perche’ e’ piu’ facile e accessibile a una massa enorme di persone mentre saper usare sl in tutte le due funzioni non e’ cosi’ automatico.
    soltanto un perfetto ignorante che non sa neanche cosa sia second life puo’ prendere per buone notizie come quella dell’articolo precedente che tra l’altro forniva un’immagine completamente sbagliata di second life definendola un gioco virtuale, insomma una persona che conosce second life non ne parlerebbe mai in quel modo.

  3. In qualità di mentore ed esperta in campo imprese ed educazione in Second Life, vi ringrazio per la rettifica. L’articolo forse è stato ripreso in terza battuta, dalla mia provocazione apparsa sul Corriere della Sera.
    Lavorando a stretto contatto con la Linden Lab sarà per me un piacere fornire a tutti coloro che ne avranno bisogno i chiarimenti necessari.
    Un grazie particolare va alla community di Second Life che prontamente ha portato alla mia attenzione il vostro blog d’informazione e la notizia in questione.

  4. Ci sono voluti 55 commenti e un video..ma bene comunque.
    Infondo adesso sapete chi contattare se avete curiosità riguardo a Second Life .

  5. E’ sempre cosa buona e saggia tornare sui propri passi e riflettere su quello che viene scritto o riportato. Ho letto i commenti del post in questione e mi è dispiaciuto non avere avuto il diritto di scrivere nulla a riguardo, visto che mi è stato negato.
    Comunque grazie di aver capito e spero che la prossima volta cerchiate di contattare qualcuno che frequenta SL e verificare le notizie che leggete in rete.
    Spero anche di non leggere + “minacce” di denunce legali o simili, perchè dimostrano poca esperienza da parte vostra nel gestire una comunity che vuole emergere nella rete. Grazie 🙂

    1. I commenti erano stati chiusi non per impedirle di lasciare la propria opinione, ma per far capire che l’articolo non era stato scritto per suscitare una grande reazione.

      Per quanto riguarda la minaccia da parte del collaboratore era riferita al fatto che il suo nome era stato citato nel forum. Credo che sia una reazione più che normale, considerando che nessuno vuole sentirsi diffamato dagli altri.

      Per il resto ha perfettamente ragione. La prossima volta, controllerò personalmente che siano stati fatti tutti gli accertamenti per confermare la vericità della notizia.

      1. Non ho fatto caso al nome citato, quindi chiedo scusa 🙂
        Complimenti per il sito, ben configurato. Vi auguro un buon proseguimento 🙂 a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero Interessarti