Kaspersky e il nuovo antivirus per Mac OS X

Sembra che anche il nuovo Mac OS X soffra di alcuni problemi di sicurezza. Questo è quanto emerge dalle ultime mosse dei colossi della sicurezza informatica. Dopo il rilascio da parte di ALWIL Software e Symantec di un antivirus per il sistema operativo sviluppato da Apple, anche Kaspersky continua sulla stessa scia. La famosissima azienda, conosciuta per l’ottima suite di sicurezza sviluppata per Windows, ha rilasciato un antivirus per il Mac OS X, sfatando tutti i miti…

kaspersky per mac

Sembra che anche il nuovo Mac OS X soffra di alcuni problemi di sicurezza. Questo è quanto emerge dalle ultime mosse dei colossi della sicurezza informatica. Dopo il rilascio da parte di ALWIL Software e Symantec di un antivirus per il sistema operativo sviluppato da Apple, anche Kaspersky continua sulla stessa scia.

La famosissima azienda, conosciuta per l’ottima suite di sicurezza sviluppata per Windows, ha rilasciato un antivirus per il Mac OS X, sfatando tutti i miti che negano l’esistenza di virus sui sistemi operativi di Apple.

Il prodotto dovrebbe rappresentare una buona protezione contro virus, trojan, adware e spyware, grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie di sicurezza sviluppate da Kaspersky e già implementate in pacchetti di successo come quelli per Windows.

Kaspersky Anti-Virus per Mac offre una scansione in tempo reale di tutti i files e download effettuati da internet. Non utilizza molte risorse di sistema e conta su degli aggiornamenti automatici costanti, per una protezione contro le minacce più recenti.

Il costo di Kaspersky per Mac OS X è di 39,35 euro.

Kaspersky per Mac | Vai al sito

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero Interessarti
Leggi

YouTube e iTunes attaccati dai cracker

Un 4 luglio da dimenticare per YouTube e iTunes che si sono visti soggetti di attacchi da parte di anonimi. Google ha comunicato di aver risolto il problema immediatamente, senza indugio. Difatti alcuni cracker avevano modificato i redirect di alcuni video di Justin Bieber reindirizzandoli a siti web per adulti o malware. Google ha comunicato che non dovrebbero esserci problemi per quanto riguarda gli account dei vari utenti e ha consigliato di effettuare il logout dal proprio account, riloggando subito dopo, solo per sicurezza.