Bluesky sfida Twitter: l’app di social networking di Jack Dorsey è in fase di beta testing

bluesky-app

Il co-fondatore di Twitter, Jack Dorsey, sta sviluppando Bluesky, un’alternativa decentralizzata a Twitter. L’applicazione mobile è entrata nella fase di beta testing privato. Bluesky, disponibile solo su invito, presenta un’interfaccia molto simile a quella di Twitter, ma con alcune piccole differenze, come la domanda “What’s up?” invece di “What’s happening?“.

Bluesky è costruita sul protocollo AT, una nuova rete sociale che integra idee delle ultime tecnologie decentralizzate. Il protocollo AT è l’effort principale di Bluesky per permettere a diversi server di comunicare tra loro in modo nuovo, consentendo a individui e aziende di ospitare i propri siti web.

L’obiettivo di Bluesky è quello di fornire un protocollo di rete sociale decentralizzato che permetta ai dati degli utenti di essere liberi dall’influenza di governi o aziende. Jack Dorsey ha iniziato a promuovere l’idea di Bluesky nel 2021 durante il bando dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump da Twitter, sostenendo che piattaforme più grandi dovrebbero rallentare la moderazione dei contenuti e ridurre il loro potere decisionale sulla moderazione dei contenuti.

Twitter ha recentemente incontrato alcuni problemi, come il recente disservizio del 1 marzo e questo potrebbe spingere alcuni utenti a passare a Bluesky, che ha lanciato la sua fase di beta testing sull’App Store. L’applicazione sembra essere un’alternativa interessante per gli utenti che cercano un’esperienza simile a quella di Twitter, ma desiderano un protocollo decentralizzato per la loro privacy. Cosa ne pensate, riuscirà la nuova idea di Jack Dorsey a conquistarsi una fetta di mercato?

0 Shares:
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero Interessarti
Leggi

Wikipedia presto integrerà un player video

Wikipedia è diventata un punto di riferimento per molti. Basta digitare un qualsiasi termine in un motore di ricerca per vedersi restituire, nelle prime posizioni, una voce proveniente da questa famosissima enciclopedia online.Secondo alcune informazioni rilasciate da Erik Moller, vicepresidente di Wikipedia, è in serbo una grande novità: presto la più famosa enciclopedia online integrerà un player video per offrire contenuti multimediali agli utenti.