Il sito blu

Live creatively, live in blu - news, hi-tech, programmi gratis, tutorial, video, informatica e web.

Bayfiles: torna la baia dei pirati con un nuovo servizio hosting

Bayfiles: torna la baia dei pirati con un nuovo servizio hosting

bay files

The Pirate Bay fu fondato nel 2003 e dal allora ha riscosso un successo senza precedenti, diventando il punto di riferimento per il file-sharing. Nel 2009, però, i suoi creatori furono condannati in quanto colpevoli di favorire la diffusione illegale di materiale protetto da copyright. Nonostante i diversi problemi, la baia dei pirati è sopravvissuta ed oggi propone un nuovo servizio, questa volte del tutto legale.

Bayfiles è un strumento per la condivisione di file in rete. Il servizio può essere utilizzato sia in versione gratuita che a pagamento. Per gli utenti non registrati, è possibile condividere qualsiasi file con uno storage massimo di 250 MB. Per i membri, invece, sono disponibili 500 MB.

Acquistando un abbonamento (5 € al mese, 25 € per 6 mesi o 45 € per 12 mesi) si diventa utente premium. Lo storage per file aumenta a 5 GB, si possono effettuare download paralleli, non si ha nessun limite di velocità e non sono presenti tempi di attesa per iniziare lo scaricamento.

Condividere un file in rete con Bayfiles è un’operazione semplicissima. E’ sufficiente cliccare su Browse, selezionare il contenuto ed attendere la fine del caricamento. Al termine dell’upload verrà visualizzato il link diretto al file.

Autore

Kamil Molendys è il fondatore de Il sito blu. È uno studente di Ingegneria Informatica presso l’Università degli Studi di Salerno.