La chiusura di Megavideo e Megaupload è stata forse sottovalutata da molti: chiudere i più famosi portali rispettivamente di film in streaming e di hosting di tutto il mondo, significa lanciare un messaggio forte contro la pirateria online e in particolare contro il fenomeno dei film in streaming.

Ma c’è chi fino a qualche settimana fa la pensava diversamente , ipotizzando la creazione o la ribalta di altri portali di streaming e di hosting: i più importanti a partire da videoweed fino a videobb che sembravano poter prendere il posto di megavideo, non si sono rivelati all’altezza, e tutt’ora non ci sono veri punti di riferimento su cui contare efficacemente.

Ma la lotta alla pirateria e al fenomeno dello streaming si combatte anche in Italia a partire dai piccoli portali che propongono contenuti hostati su servizi terzi: parliamo insomma di siti che elencano film in streaming e altri contenuti visivi ( anime, telefilm etc.) da scaricare.

E’ recente la chiusura di 3 dei più grandi portali italiani del genere: RobinFilm, ScaricoLibero e Filmgratis.

C’è chi parla di guerra digitale , chi invece non ci crede, ma una cosa è certa: lo streaming mondiale non ha più punti di riferimento e sembra che il fenomeno “torrent” sia prepotentemente tornato alla ribalta. Insomma cambia il metodo ma non la sostanza e la lotta delle autorità contro lo streaming potrebbe essere una vittoria di Pirro.

Condividi su Facebook