Come abbiamo ribadito più volte, uno dei punti di forza di Android è costituito dalle infinite possibilità di personalizzazione che esso offre, specialmente per quanto concerne la veste grafica. In precedenza abbiamo visto come abbellire il nostro robottino verde con l’interfaccia Metro UI di Windows Phone 7, questa volta porteremo su di esso l’interfaccia grafica del suo acerrimo e storico rivale, iOS di Apple.

Anche in questo caso, il merito di una siffatta “trasformazione” va a un launcher: il suo nome è Espier Launcher e come già detto simula perfettamente l’interfaccia grafica di iOS. Dimenticate le classiche homescreen di Android e il suo app drawer: proprio come su iOS, tutte le applicazioni sono riportate direttamente nella schermata principale ed è possibile spostarle manualmente oppure ordinarle secondo diversi criteri, senza contare la presenza dell’utile pagina per la ricerca di contenuti. Tenendo il nostro dito su un’applicazione si attiverà la modalità “Edit”, attraverso la quale organizzare le nostre app o eventualmente disinstallarle premendo sulla “x” relativa; trascinando le app le une sulle altre è invece possibile raggrupparle in cartelle. Con uno scroll dal basso verso l’alto si accede al menù multitasking, nel quale sono presenti le applicazioni avviate, e dallo stesso menù (scorrendo verso destra) troviamo alcuni tasti di funzione rapida. Il valore aggiunto di questo launcher è costituito infine dalla sezione “Controllo accesso applicazioni” presente tra le “Impostazioni“: in essa potremo decidere quali applicazioni proteggere e quali nascondere a occhi indiscreti, scegliendo una password oppure una sequenza da riprodurre a schermo. Per accedere all’elenco delle app nascoste, basterà effettuare un pinch out nella home (sempre che conosciate la password o la sequenza relativa).

Espier Launcher è scaricabile gratuitamente dal Market di Android ed è disponibile in due versioni, una per i dispositivi che montano la release 2.1 e un’altra per quelli con release successive. Forse il suo unico limite è il mancato supporto alla visualizzazione in landscape, ma se potete chiudere un occhio su questa mancanza e siete fan dei prodotti Apple allora vi consiglio vivamente di provarlo. Un’ultima raccomandazione: prima di disinstallare il launcher, il team di sviluppo consiglia di disattivare l’opzione “Disattivazione e bloccaggio” nelle “Impostazioni” per evitare eventuali problemi post-disinstallazione.

Condividi su Facebook