Il mondo del web non è nuovo a servizi che promettono denaro oppure premi di vario genere ai propri utenti. Ne esistono delle tipologie più disparate, più o meno invasivi, e non sempre si rivelano veritieri o affidabili. Da qualche tempo un nuovo interessante servizio si sta diffondendo in rete, guadagnando critiche positive e raccogliendo il favore dei propri utenti.

Si tratta di un progetto italiano esportato con successo anche all’estero: il sito in questione si chiama Blurum è promette di regalare premi ai suoi utilizzatori per ciò che già fanno abitualmente ovvero navigare su internet e fare ricerche. Il servizio funziona col classico sistema dei punti assegnati agli utenti per determinate azioni, i quali saranno poi spendibili per ricevere i premi presenti in un apposito catalogo. A fare la differenza rispetto al solito è proprio il modo in cui è possibile racimolare tali punti, che non prevede l’installazione di alcunché né la visualizzazione obbligatoria di link pubblicitari; nonostante il servizio abbia in programma di aggiungerne altre di volta in volta, le modalità per guadagnare punti sono essenzialmente quattro:

  • Fare ricerche attraverso la barra di ricerca del sito garantisce 1 punto per ogni ricerca. Non dovrete fare altro che selezionare quale motore di ricerca utilizzare, digitare le parole da cercare nella barra apposita e infine cliccare sul tasto “Cerca con *** ” (dove gli asterischi stanno per il motore di ricerca da voi prescelto). Occasionalmente ci saranno dei bonus associati all’uso di particolari motori di ricerca, visibili all’interno delle coccarde di fianco ai motori interessati dai bonus. Vi è un limite giornaliero di punti guadagnabili attraverso questa modalità, inoltre potrete effettuare più volte la stessa ricerca ma in tal caso non riceverete punti ulteriori.
  • Navigare sul web attraverso il tasto “Vai a” è un altro modo per guadagnare punti, più precisamente 1 punto per ogni sito visitato. Cliccando sul tasto apposito comparirà un form dove inserire l’indirizzo da visitare, raggiungibile poi attraverso il tasto “Vai” sottostante. Anche in questo caso vi è un limite giornaliero di punti guadagnabili con tale modalità, ma potrete tornare sullo stesso sito più volte al giorno.
  • Potete persino aggiungere i siti che visitate di più ai vostri “Preferiti”. Per fare ciò occorre accedere alla sezione apposita e cliccare su “Aggiungi un sito alla lista dei tuoi preferiti“, dopodiché inserire l’indirizzo, una descrizione e una valutazione per il sito da aggiungere. Tale operazione vi farà guadagnare 1 punto, e guadagnerete 1 punto ulteriore ogni volta che visiterete un sito nell’elenco. Badate bene: i punti ottenuti in questo modo sono “in comune”  a quelli ottenuti tramite funzione “Vai a“, e come tali concorreranno al raggiungimento di una soglia giornaliera comune ad entrambi. Ciò significa che la somma dei punti ottenuti tramite “Vai a” e tramite la visita dei preferiti non deve superare una certa soglia giornaliera.
  • Un ultimo metodo per guadagnare punti è quello di invitare altre persone al servizio. Nel caso in cui l’invito venga accettato, sia il mittente che il destinatario dell’invito riceveranno 50 punti a testa. A differenza delle altre modalità, non vi sono limiti giornalieri per i punti ottenuti tramite invito.

Come potete vedere, non si tratta altro che di fare ricerche su internet oppure navigare sul web tramite questo servizio, il quale all’occorrenza vi accrediterà dei punti sempre visibili nel contatore a schermo. L’unica “limitazione” è costituita dal fatto che i punti hanno una “scadenza”, circa due anni dal momento in cui sono stati guadagnati, e devono essere utilizzati prima di tale data; ciò vuol dire che i punti guadagnati a Febbraio 2012 dovranno essere spesi entro la fine di Febbraio 2014. Ad ogni modo, potrete sempre tenere sotto controllo i punti in scadenza cliccando su “I tuoi punti“.

Una volta racimolati dei punti, essi saranno spendibili nel Pointbox, lo speciale catalogo proposto da Blurum. Esso si divide in quattro sezioni: “High-Tech“, “Viaggi ed esperienze“, “Shopping” e “Voucher e buoni acquisto“. Dando un’occhiata rapida ai premi posso dirvi che ce ne sono per tutti i gusti, avrete l’imbarazzo della scelta: ricariche telefoniche, smartphone, televisori, console, lavatrici, biglietti per il cinema, viaggi, gioielli, moto d’acqua e quant’altro. Il catalogo viene aggiornato all’inizio di ogni mese, e allo stesso modo ogni mese Blurum mette a disposizione un certo numero di punti erogabili in premi nel mese corrente (non preoccupatevi, il numero è cospicuo e difficilmente sarete impossibilitati ad effettuare un ordine). Come se non bastasse, le spedizioni sono a carico di Blurum ed evase tramite corriere, quindi non dovrete spendere neanche un centesimo per ricevere i vostri regali.

Prima che vi cimentiate in una selvaggia raccolta di punti, è doveroso fare alcune precisazioni. Lo scopo del sito è quello di capire quali sono gli interessi reali degli utenti (più avanti capirete il perché), pertanto è necessario che utilizziate in maniera oculata il servizio stesso. Di tanto in tanto (ma anche ogni volta che farete un ordine) i vostri punti verranno sottoposti ad un controllo e potranno essere decurtati di una certa quantità se saranno ritenuti “fraudolenti”; per i più scorretti è prevista addirittura la sospensione temporanea o definitiva dell’account, nonché la decurtazione totale dei punti. Di conseguenza, alcune semplici regole consigliate possono essere:

  • Non effettuare ricerche con parole senza senso, come “asdfghj”.
  • Non effettuare ricerche con parole casuali senza alcun collegamento logico tra loro, ad esempio “mulino motore tastiera ginnastica”.
  • Limitare gli errori di battitura. Il team saprà distinguere un errore occasionale da una pratica ben collaudata soltanto per ottenere punti extra.
  • Non cercare troppe cose in un intervallo di tempo molto breve, o quantomeno non ripetere sistematicamente questo tipo di ricerca (che può benissimo capitarvi di effettuare).
  • Non effettuare ricerche poco credibili e difficilmente vicine ai vostri interessi, ad esempio lettere singole.
  • Non effettuare inviti o registrazioni con email temporanee. Sia il mittente che il destinatario saranno puniti da Blurum, arrivando ai provvedimenti più severi.
  • Non effettuare ricerche di indirizzi web, ad esempio “www.ilsitoblu.com”.
  • Non invitare persone soltanto per guadagnare punti. Blurum vi permette di far registrare chiunque vogliate (persino minorenni, purché accompagnati dai dati dei genitori), ma far registrare persone che poi non utilizzeranno affatto il proprio account non è consigliabile.
  • Non ricorrere ad altri tipi di pratiche scorrette e non inclini allo “spirito” del sistema.

Il mio consiglio è di usare il servizio senza prefissarsi il solo scopo di raggiungere un certo numero di punti nel più breve tempo possibile, se lo utilizzerete correttamente verrete senza dubbio premiati e ben presto potrete ordinare l’oggetto dei vostri desideri.

A questo punto potreste chiedervi: cosa ci guadagna il team di Blurum in tutto questo? La risposta è semplice: il servizio raccoglie dati relativi agli interessi dei propri utenti per poi rivenderli alle società interessate ad essi. In questo modo, le stesse società potranno utilizzare tali dati per inviarvi pubblicità mirata calzante con i vostri interessi. Non spaventatevi, potrete sempre decidere le modalità e gli orari con cui riceverete tali pubblicità attraverso la sezione “Cronocontact“: tanto per fare un esempio, potreste scegliere di riceverle soltanto tramite email e soltanto il Sabato e la Domenica dalle 13 alle 18. Nonostante il servizio vi lasci piena libertà di scelta, anche in questo caso “fare i furbetti” è sconsigliato mentre sarebbe più opportuno regolare il tutto in base alle vostre reali esigenze.

Il sito sembra veramente affidabile, la società è una S.R.L. con regolare partita IVA, sede fisica e brevetto depositato sia in Italia che all’estero. In giro per il web sono presenti moltissime testimonianze di persone che hanno già ricevuto i propri premi, quindi non dovrebbero esserci problemi. Se questo articolo è riuscito a convincervi e volete cominciare guadagnando subito 50 punti, potete lasciare un commento con la vostra email e provvederemo inviandovi un invito al più presto.

Condividi su Facebook